Trecento cinquanta cimeli che hanno segnato la vita di Margaret Thatcher e, in qualche maniera, anche la storia politica degli anni '80, verranno battuti all'asta a Londra da Christie's il prossimo 15 dicembre.

Dall'abito da sposa blu notte di velluto indossato nel giorno del suo matrimonio, nel 1951, fino alla valigetta in pelle rossa con il logo della corona e la scritta "Prime Minister" nella quale la Lady di Ferro conservava documenti in grado di far tremare mezzo mondo.

La Thatcher, morta nel 2013 a 87 anni, fu Primo ministro del Regno Unito dal 4 maggio 1979 al 28 novembre 1990: 11 anni al 10 di Downing Street; il periodo di governo più lungo per un Primo Ministro inglese e l'unica donna del XX secolo ad aver ricoperto tale incarico

Gli oggetti che verranno battuti sono appartenuti alla Iron Lady ed entrati nell'immaginario collettivo europeo a vario titolo.

Da Christie's ci saranno i tailleur con i quali stringeva le mani ai capi di Stato di mezzo mondo, l'acquila donata da Ronald Reagan in segno di pace ed affetto verso l'Inghilterra; i gioielli dell'Iron Lady e le sue mitiche borsette.

Accessorio sì, ma anche sorta di arma impropria temuta e venerata: si narra, infatti, che la Thatcher terrorizzasse i ministri durante i cabinetti di governo con le sue borsette piene di documenti, al punto che negli anni '80 fu coniato per lei il termine handbagging, ovvero politica della borsetta. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Margaret Thatcher, amata e odiata

FIL ROUGE – Margaret Thatcher è morta. Indubbiamente un personaggio che ha segnato la storia. Amata e odiata. La Lady di ferro, unica donna primo ministro del Regno Unito (e neanche per poco, dal 1979 al 1990). Colei che forse …

Margaret Thatcher: sola contro tutti, anche al cinema

Se la biografia con Meryl Streep ha cercato di raccontare con toni neutri la sua vita e la sua carriera, in generale registi e attori hanno fatto la guerra all'ex primo ministro, considerata una donna dura e spietata, responsabile di gravi ingiustizie

Commenti