Drunk girl
Life

Corea del Nord: ecco il drink (alcolico) che non fa ubriacare

Dal Paese di Kim Jong-Un un cocktail al gingseng a prova di sbornia

In Corea del Nord ne sono certi: hanno trovato la soluzione alla sbornia. Non si tratta di non bere alcolici, ovviamente, ma di berne uno che permette di non avere postumi da eccessi. Insomma, un drink nel quale l'alcol c'è, ma non si sente, o meglio non se ne sentono gli effetti (dannosi). Secondo quanto riporta The Guardian, si tratta di un liquore a base di gingseng, che permette di bere senza timori di ubriacarsi.

A spiegare il "segreto" del drink è il Pyongyang Times, secondo cui erano anni che si studiava come permettere di bere alcolici, senza postumi: questa volta pare ce l'abbiano fatta. Il liquore è realizzato sostituendo lo zucchero con un tipo di riso stracotto e colloso, che a quanto pare è in grado di eliminare sia il senso di amaro sia la sbornia che una bevuta eccessiva lasciano.

"Il Koryo Liquor (come è stato chiamato, NdR), che è realizzato con il gingseng Kaesong Koryo, conosciuto soprattutto per le sue proprietà mediche, e con il riso stracotto è molto apprezzato sia dagli esperti che dagli amanti (delle buone bevute, NdR), perché ha un sapore delicato e non fa venire la sbornia" si legge sulla stampa nordcoreana.

In realtà non è la prima volta che si parla del Kaesong Koryo Insam Liquor, dal momento che già nel 1999 era stato definito "l'elisir della vita". D'altro canto il problema dell'alcol in Corea, specie in quella del Sud, è molto sentito: secondo un rapporto della World Health Organization del 2012, i sudcoreani bevono in media 12,1 litri di alcol all'anno, ovvero più della media asiatica.

Ora arriva il ritrovato, a base di gingseng, che promette di non incorrere di sbornie: già lo scorso anno, però, i media nordcoreani annunciarono di aver scoperto una cura contro la Sars, la Mers e l'Aids. Anch'essa a base di gingnseng.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti