Life

Bob Geldof, dalla beneficenza al viaggio (costosissimo) nello spazio

Il cantante, attore e attivista irlandese pronto a decollare in orbita, pagando un biglietto da 100 mila dollari

Nella foto Bob Geldof, nel 2005, insieme a Nelson Mandela. Credits: Getty Images.

E' un cantante e attore, ma soprattutto attivista, tanto che ormai il suo nome è associato al grande impegno (e alla grandissima visibilità) per la lotta contro la fame e le malattie in Africa. Eppure questa volta sembra inciampato in una gaffe terribile, che gli ha procurato dure critiche da parte dei suoi fans. La star irlandese, infatti, ha annunciato a gran voce che andrà in orbita. Tra qualche mese, dunque, svestirà i panni del paladino dei più poveri e disagiati del mondo, per indossare quelli da astronauta. O meglio: da turista (milionario) spaziale. Per poter coronare il suo sogno, infatti, il 62enne Bob Geldof sborserà qualcosa come circa 100 mila dollari.

Tanto gli costerà l'esperienza unica di poter osservare il mondo (Africa compresa) da lassù, da milioni di chilometri di distanza. E pazienza la sua coerenza andrà un po' a farsi benedire. Lui sembra non farsi troppi problemi, tanto da aver annunciato l'intenzione di fare le valigie con grande orgoglio, ovvero di essere il primo irlandese a farlo nella storia. Forse qualche decennio fa si "accontentava" di essere stato l'unico artista ad essere riuscito a raggruppare star del mondo della musica dai nomi altisonanti (e dai portafogli gonfi) per una causa umanitaria.

Con Do They Know It's Christmas?, cantata nel 1984 dai migliori artisti britannici in circolazione riuniti sotto il nome di Band Aid, aprì infatti la strada a quell'esperienza che culminò con We Are the World, cantanta da un supergruppo di 45 star della musica che si chiamò USA for Africa e riunì Micheal Jackson, Steve Wonder, Bruce Springsteen, Lionel Riche e molti altri. Poi venne il concertone, sempre nel 1985, Live Aid, trasmesso in mondovisione dallo stadio Wmbley di Londra e dal JFK di Filadelfia: un evento ripetuto esattamente 20 anni dopo, nel 2005, questa volta col nome di Live 8: una serie di concerti, negli 8 Paesi membri del G8. Obiettivo, anche questa volta, la sensibilizzazione nei confronti delle popolazioni più povere del mondo.

Ora per Geldof sembra invece arrivato il momento di cambiare aria, anzi atmosfera. Ecco allora che viaggerà nello spazio come passeggero della Space Expedition Corporation, una società privata che vuole specializzarsi - e farsi pubblicità - nei viaggi turistici in orbita, arrivando a portare tra le stelle fino a 100 persone nel 2014. Tra loro, naturalmente, Geldof, che viaggerà però in ottima compagnia: a bordo dell'astronave ci saranno anche il dj Armin van Buuren e la modella di Victoria'a Secret Doutzen Kroes. Il trio di vip decollerà da Curacao, nel Mar dei Caraibi, ma solo dopo essersi "duramente" allenato in Olanda, all'interno di un simulatore spaziale. E naturalmente solo dopo aver staccato un assegno da 100 mila dollari a testa. In barba alla crisi e alla fame nel mondo.

© Riproduzione Riservata

Commenti