Life

Al premio Ermolli l'orchestra del Teatro alla Scala

All'ippodromo di Varese, in occasione del Trofeo di ippica delle Province di Lombardia, la partecipazione della sinfonica scaligera

varese-ermolli

Il Premio Comm. Guido Ermolli a Varese con l'orchestra del Teatro alla Scala – Credits: Ufficio stampa

La cavalleria rusticana, La forza del destino e poi La Bohème e La Traviata… Persino i cavalli sono rimasti fermi e in silenzio durante una serata fortemente emozionante.
Un unicum la 14esima edizione del “Trofeo delle Province di Lombardia, memorial Comm. Guido Ermolli” all’ippodromo le Bettole di Varese. Quest’anno, per il loro tradizionale ricevimento estivo a bordo pista, i padroni di casa, Bruno, Alessandro e Massimiliano Ermolli, partner della società di consulenza Sinergetica, e Guido Borghi, proprietario dell’impianto sportivo, hanno avuto l’onore di intrattenere i loro ospiti con l’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala, diretta da Lorenzo Viotti, con il tenore Benjamin Bernheim, che si è esibita su un palco in mezzo all’erba.

 

In programma: La forza del destino di Giuseppe Verdi, l'aria “Pourquoi me réveiller” dal Werther di J. Massenet, l'Intermezzo della Cavalleria Rusticana di P. Mascagni, l'aria
“Che gelida manina” da La Bohème di G.Puccini, “Lunge da lei… De’ miei bollenti spiriti” da La Traviata di G. Verdi, e la Sinfonia n.4 di P. I. Caikovskij.

Un evento straordinario.

Tra i tanti invitati noti alla cena, ha attirato particolare attenzione Giorgio Gori, sindaco di Bergamo e possibile candidato del centrosinistra alle prossime elezioni regionali lombarde.
Presenti anche il sovrintendente della Scala Alexander Pereira, i direttori Carlo Rossella e Alessandro Sallusti, Gianpaolo Letta, amministratore delegato di Medusa Film, Adriano Galliani, l’imprenditore Ernesto Pellegrini, le dame meneghine Gabriella Magnoni Dompè e Laura Morino Teso, il presidente del consiglio regionale lombardo Raffaele Cattaneo e quello di Assolombarda Carlo Bonomi.

© Riproduzione Riservata

Commenti