Società

La Prima della Scala, un'occasione glamour mancata

Alla vigilia di uno degli eventi vip dell'anno. Tra soliti noti e tante attese deluse

AP Photo/Teatro alla Scala, Rudy Amisano

Poteva essere una Prima della Scala ricca di glamour: l'ultima fu quella che vide nel parterre i compianti John John Kennedy e la moglie Carolyne Bessette. Fotografi scatenati, un clima da set hollywoodiano, poi, negli anni a seguire, (quasi) il nulla. Poteva essere, dicevamo, in quanto un'amica milanese (facile capire chi è) aveva già predisposto tutto per l'arrivo di Elton John con il marito David Furnish, doposcala compreso, ma i due hanno litigato e tutto è saltato.

Dovremo fare a meno anche di Mila Kunis e Ashton Kutcher che hanno declinato l'invito. Non ci saranno nemmeno gli attesi Javier Bardem e Penelope Cruz: un famoso stilista stava per organizzare uno scoop tenuto fino a ora top secret,ma gli è andata male. Il Presidente Giorgio Napolitano non ci sarà, ma nessuna polemica per la prima con Wagner invece che con Verdi di cui cade l'anniversario, aveva preso un impegno mesi fa: in ogni caso, ricordiamo che la prima della Scala cade tutti gli anni il 7 dicembre...

Come abbiamo anticipato, vedremo varcare la soglia del Piermarini la nuova coppia Lapo Elkann e l'ereditiera kazaka Goga Ashkenazi, patron di Vionnet: di lei si dice sia una provetta pianista,ma aspettiamo ancora di vederla all'opera. Un tempo, alla Scala, preferiva di gran lunga il Billionaire, ma, ora che è a capo della mitica maison, è omaggiata da tutti per la sua raffinatezza... A seguire le immancabili Marta Marzotto e Marta Brivio Sforza.

Sabina Negri, ex Calderoli, attrice e auttrice, arriverà con un abito da ballo, accompagnata da Didier de Cotignies, direttore dell'orchestra sinfonica di Parigi: la sua presenza sta scatenando un piccolo giallo: ora che Stephane Lissner vuole andare a Parigi, vuoi vedere che Didier vuole venire a Milano? Molta attenzione per Valentina Da Rold, neosposa del sovrintendenre Lissner.

Non mancheranno Gabriella Dompè, con abito Bottega Veneta unito a stola di Liborio Capizzi, la presidente degli Amici della Lirica Daniela Javarone, con abito di Angela Couture ispirato a Barbie, Silvia Urso Falck, con abito nero di Lorenzo Riva come quello di Deborah Francois, l'attrice cult in Francia per il film Populaire, e di Sabina Negri.

Laura Morino Teso vestirà Raffaella Curiel. Lorenzo Riva entrerà alla Scala con la campionessa di equitazione Nicla Grizzetti con un abito bianco di raso bianco dipinto a mano con corpino in velluto nero. Inoltre la bulgara Darina Pavlova, Lorenzo Tonetti, Marina Trabucco, Isabella Orsini, Sonia Raule Tatò, le famiglie Borromeo e Visconti di Modrone.

Ci sarà il presidente del consiglio Mario Monti con la moglie Elsa: attenzione perché all'entrata un circolo autonomo promette lanci di ortaggi. Atteso, ma non ancora confermato, per il Lohengrin di Wagner diretto da Daniel Baremboim, l'Emiro del Qatar che, proprio la scorsa settimana, ha investito un miliardo di euro in Sardegna, in beni immobili: di sicuro ci sarà la moglie Sheikha Mozah, da poco a capo della maison Valentino che le è stata regalata dal marito.

Una nuova coppia italiana e molto glamour sarà alla prima: Gaia Bermani Amaral, reduce dal successo della fiction Un Passo dal Cielo, con il suo Roberto Cotroneo: belli e invitatissimi. Un problema per Gaia: non ha ancora scelto l'abito per la Prima. Che problemi...

A parte la cena ufficiale al Circolo del Giardino (che tristezza! anche se magari l'assessore Boeri farà il "trenino" che gli piace tanto e che ha già fatto in Piazza Affari per Cattelan), per il dopo Scala, Il Baretto dell'Hotel Baglioni è gettonatissimo, ma Lorenzo Tonetti aspetta molte persone da Giannino con possibili sorprese: il patron non si vuole sbilanciare, ma un uccellino ci ha detto che è possibile l'arrivo di un cavaliere misterioso nel ristò del Milan.

© Riproduzione Riservata

Commenti