Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Il vademecum della seduzione, da Marylin Monroe a Belen Rodriguez

Dalla biancheria intima (da non indossare) ai rossetti rossi, ecco i segreti della conquista perfetta

Nella foto Belen Rodriguez che mostra la ormai nota "farfallina" alla scorsa edizione del Festival di Sanremo. Credits: Fabio Ferrari - LaPresse

Se l'uomo è cacciatore, la seduzione è donna. E' una delle "massime" con le quali sono cresciute intere generazioni di ragazze. Ma oggi anche questa proposizione delle nonne sembra vacillare: colpa di donne troppo aggressive, che invece che sedurre conquistano e di uomini più "docili", che preferiscono fare un passo indietro di fronte a tanta intraprendenza. Ma per chi vuole ancora cimentarsi nel gioco più antico (e intrigante) del mondo, ecco qualche regola messa a punto dagli esperti, a partire da un colore: il rosso. Secondo uno studio dell' Università di Rochester, a New York, pubblicato sul Journal of Experimental Social Psychology, per risultare irresistibi occorre indossare qualcosa di rosso, che sia biancheria intima, smalto o rossetto, una donna con indosso qualcosa del colore del fuoco accende la passione. Sarà forse per questo che la bellissima Kasia Smutniak, madrina alla Mostra del Cinema di Venezia 2012, ha sfoggiato un abito rosso? Sul red carpet (rosso, per l'appunto), ha ammaliato tutti come una perfetta sirena, convincendo persino Armani ad abbandonare per una volta i colori-non colori che lo contraddistinguono.

Del resto, la "regina della seduzione" per antonomasia resta Marylin Monroe, nota per il suo immancabile rossetto rosso, che anche secondo Monica Bellucci è il vero "segreto di bellezza" delle donne, specie se "fiammante", perchè evoca sensualità e fascino. Altra regola d'oro degli esperti in seduzione, è quella di prendere dimestichezza con il nudo e le proprie forme. Come fare? Magari spogliandosi più spesso, tra le mura domestiche, andando a letto e dedicandosi ad attività come il trucco senza nulla indosso. Quando proprio non è possibile, meglio scegliere lingerie super sexy (e poco coprente), anche per andare in ufficio. La propria autostima ne godrà i benefici, ma forse non solo questa. Devono pensarla così, infatti, tutti coloro che si sono trovati di fronte ad accavallamenti di gambe di attrici e soubrette, che non indossavano slip: dopo la capofila Sharon Stone in Basic Instinct, si ricorda quello di Halle Berry, che diede scandalo ad una conferenza stampa a Los Angeles, così come quello di Michelle Hunzicher, che impressionò lo stilista Karl Lagerfeld non tanto per il miniabito nero che indossava nello show "Wetten Dass..", quanto per il suo sollevamento inaspettato che lasciò scoperto il lato B della presentatrice. Che dire poi di Federica Nargi, Aida Yespica e Belen Rodriguez, che ci ha abituato a "osare", mettendo in mostra la nota "farfallina" e generosi decolletè.

Per alimentare la passione, poi, è importante creare la giusta atmosfera. Se si è casa, il consiglio più classico è quello di accendere delle candele, meglio se profumate, lasciando una luce soffusa, che crea giochi di ombre molto eccitanti. Un buon bicchiere di vino, per rompere gli indugi, è ottimo, specie se sorseggiato con musica adatta in sottofondo. Un altro segreto di seduzione sta invece nel profumo. L'olfatto è uno dei sensi che più viene coinvolto nei rapporti uomo-donna. Va dunque "alimentato" con la scelta di profumi adeguati, meglio se maschili, secondo gli psicologi, perchè risvegliano sensazioni positive nel vostro "lui". Non per niente il nuovo testimonial di una delle fragranze più note al mondo è Brad Pitt, altra icona di seduzione, anche se al maschile.

A dimostrazione dell'importanza della seduzione, c'è il fiorire di corsi e pubblicazioni dedicati al tema. Tra questi c'è Ingegneria della seduzione, di Massimo Taramasco. Dopo la laurea in Ingegneria presso l'università di Genova, Taramasco, si è dedicato a ben altri studi, quelli sui comportamenti umani, e soprattutto delle "motivazioni, per lo più subliminali, che determinano l'innamoramento, l'attrazione e la passione", come si legge sul suo sito . L'ingegnere 40enne è oggi autore di "Ingegneria della seduzione. Il metodo infallibile per sedurre e conquistare chi vuoi". Il principio di base è che "la forza della seduzione e quindi la forza del desiderio è molto più elevata della forza della ragione e quindi la volontà andrà nella direzione della forza più trainante". Insomma, un vero toccasana anche per chi ha incontrato delusioni.

Certo, poi, anche il cibo ha la sua importanza. Un aiuto alla seduzione sembra che possa venire infatti da ciò che si mette in tavola: cioccolato e spinaci sono molto ricchi di "energia sessuale". Certo, i gusti son gusti. C'è chi si è fatto sedurre, invece, dai fiori, come Carla Bruni. La ex premiere Dame francese ha raccontato di essersi innamorata di Nicolas Sarkozy durante una passeggiata romantica nei giardini dell'Eliseo, quando l'ex Presidente dissertò con la futura moglie di rose e tulipani. "Mio Dio - pensò Carla - bisogna che sposi quest'uomo. E' il capo dello Stato e in più sa tutto sui fiori".

Tra storia pubbliche e private, e regole più o meno scientifiche, ecco un ultimo consiglio di Taramasco: "Nella seduzione chi si dimostra affamato difficilmente verrà sfamato".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>