Società

I 7 reality più terribili di sempre

Dalla sfida a non dormire fino al concorso di bellezza per modelle disabili: ecco il meglio del peggio della tv

i-7-reality-piu-terribili-di-sempre

– Credits: Thinkstock

Se vi scandalizzate per quello che accadeva tra le pareti del Grande Fratello o sull’Isola dei Famosi, rimarrete allibiti di fronte a questi reality, trasmessi per lo più sugli schermi delle televisioni americane. C’è il talent show per cantanti stonati, la gara per conquistare una bellissima ragazza che si rivelerà essere un transessuale, e ancora la sfida per sposare (un sosia de) il principe Harry: si fatica a capire come abbia fatto la mente umana a spingersi a tanto.
Ecco i sette peggiori reality show della storia.

I Wanna Marry Harry
In questo programma trasmesso nel maggio 2014, dodici ragazze americane si sfidano all’ultimo sangue per riuscire a sposare il principe Harry (in realtà un suo sosia). Il reality è stato trasmesso solo per quattro puntate, dato l’immediato insuccesso.

Superstar USA
I protagonisti di questo reality erano dei cantanti stonati, senza talento e con una scarsissima consapevolezza delle proprie abilità. Illudendosi di possedere una voce sublime, si esibivano in performance imbarazzanti di fronte a giudici impietosi. Un’impresa masochista in onda nel 2004.

There’s Something About Miriam
Sei uomini si contendevano la bella Miriam, una modella messicana, ma nessuno di loro sapeva che la donna in realtà è un transgender. Quando il reality si concluse e il segreto venne rivelato, il vincitore rifiutò il premio in denaro e fece causa ai produttori del programma.

Playing It Straight
Partiva come il sogno di ogni donna, ma poteva rivelarsi un incubo. Una ragazza single doveva scegliere l’uomo ideale tra 12 splendidi pretendenti, purtroppo ignara che per la metà si trattava di gay. Se il prescelto dalla protagonista si rivelava omosessuale, lei si disperava per essere stata presa in giro e lui in cambio aveva diritto a un ingente premio in denaro.

Mr Personality
Questo dating reality show trasmesso nel 2003 vedeva protagonista una ragazza in cerca di marito, guidata nell’impresa da nientemeno che Monica Lewinsky. La particolarità del programma era che i 20 uomini tra cui scegliere avevano il viso coperto da una maschera: nella selezione contava solo la personalità (per questo ebbe esiti fallimentari).

Shattered
Dieci concorrenti rinchiusi in casa per una settimana con lo spaventoso obiettivo di non dormire mai: succedeva nel reality in onda sulle tv inglesi nel 2004. Inoltre, i partecipanti venivano sottoposti a prove fastidiose e faticose. A vincere il premio in contanti fu una ragazza che non chiuse occhio per 178 ore.

Britain’s Missing Top Model
Nel 2008 venne trasmesso questo concorso per modelle con disabilità. L’idea americana voleva rivoluzionare lo stereotipo “handicap uguale brutto”, ma il risultato fu piuttosto un pietoso e macabro reality dove ragazze senza arti, sorde, mute e paraplegiche si sfidavano per ottenere la corona della “più bella”.

© Riproduzione Riservata

Commenti