Gossip

Sara Zanier: "Adoro i social ma la selfie-mania mi spaventa"

La bella attrice che tutti ricordano per il suo personaggio in Centovetrine racconta il suo controverso rapporto di amore e odio con i social network e ci svela i prossimi impegni in Tv

Un'immagine sensuale della bella Sara Zanier

Ha finito da poco una tournée teatrale al fianco di Biagio Izzo dove interpretava una principessa azzurra in Come un Cenerentolo: una pièce divertente e ironica. Ora sta girando A un passo dal cielo 3 in uscita a gennaio del prossimo anno: “Una commedia dai tocchi gialli dove interpreto Silvia, una tipa precisina, anche un po’ schizzinosa che sembra essere, sotto certi aspetti, la donna perfetta. Invece tutti gli uomini scappano da lei”.

A parlare è Sara Zanier conosciuta al grande pubblico per il suo personaggio, Serena Bassani, in Centovetrine: “E’ una grande e bella famiglia e non escludo di tornare a farne parte prima o poi, anche perché sono davvero in tanti a chiedermelo. Ho lasciato quel ruolo quando è nata mia figlia Sole, ma sono sempre stata legata alla soap e al mio personaggio: a Centovetrine ho lasciato un pezzetto di cuore”, racconta ancora la Zanier che ha conosciuto il suo compagno, Samuele Sbrighi, proprio a San Giusto Cavanese. “Io non sono certo una di quelle che dice ‘Mai con un attore’; anzi, noi ci capiamo al volo, proviamo le parti insieme; insomma ci completiamo a vicenda e lavorare insieme, anche ora che abbiamo una figlia, è più facile di quanto credessi”, continua la bella attrice che spiega a Panorama.it il suo controverso rapporto di amore e odio con i social.

“All’inizio Facebook mi intrigava tantissimo ma lo utilizzavo per lo più per ‘cazzeggiare’ ora invece ho capito che è un valido strumento di lavoro e ricerca. Ti faccio un esempio”, continua la modella, “da un po’ di tempo sono diventata vegetariana quindi seguo i gruppi che hanno abbracciato questa filosofia, oppure mi interesso di coloro che amano e tutelano gli animali”. La stessa cosa vale per Twitter che Sara adopera abitualmente anche se ammette “potrei sfruttarlo di più”, mentre adora Instagram “ma mi spaventano tutte quelle persone che vivono di selfie e che postano foto di sé a raffica e in tutte le posizioni da mattina a sera: ogni tanto penso che la mania superi di gran lunga la realtà”.

Quali sono le applicazioni nascoste sullo smartphone di cui Sara non può proprio fare a meno? “Con Instacollage realizzo dei giochi fotografici davvero deliziosi e poi viaggiando moltissimo per piacere e per lavoro non posso più stare senza App come ad esempio ProntoTreno oppure SkySkanner. E poi amo la musica, ne ascolto di ogni tipo e mi piacciono quasi tutti i generi: solitamente vario in base al mio stato d'animo ma Shazzam non può mancare nella mia lista. Ma quella che preferisco è LeafSnap: per me che sono amante della natura è il massimo! Pensa che se fotografi una foglia di una qualsiasi pianta o fiore, questa App ti rivela all'istante di cosa si tratta...meraviglioso”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti