Gossip

Justin Bieber patteggia la pena per il lancio di uova

Lo scorso anno, durante una notte brava, la pop star aveva imbrattato la casa del vicino - La fenomenologia del cantante - 

Justin Bieber – Credits: Gettyimages

Corso di gestione della rabbia di 12 settimane, 5 giorni di lavori socialmente utili la settimana, risarcimento di 80.900 dollari a favore dell'ex vicino di casa dal quale deve mantenere una distanza di almeno 100 metri. Se l'è cavata così Justin Bieber che ha patteggiato la pena sul caso di vandalismo dello scorso anno durante quella notte brava nel corso della quale venne persino rinvenuta della cocaina nel suo appartamento . Il fatto è successo oramai più di un anno fa, quando il cantante aveva ritenuto divertente lanciare uova verso la casa del suo vicino imbrattandola e rovinandola.

L'uomo ha fatto causa al ragazzo e l'ha vinta a mani basse. La pop star, che ha un patrimonio stimato di circa 100 milioni di dollari se la caverà con pochi spiccioli e con la ramanzina del pubblico ministero che lo ha definito  "stupido e immaturo"; ma, con grande soddisfazione dei suoi avvocati, al momento Bieber non ha più cause pendenti sulla testa. "Justin  - ha dichiarato il suo portavoce ufficiale -  è felice di aver risolto finalmente la contestazione e di potersi lasciare questo brutto episodio alle spalle. Ora potrà dedicarsi anima e corpo alla sua carriera e alla musica".

Una carriera che, in realtà, è tutt'altro che scontata e che deve fare i conti con le intemperanze di questo giovanotto arricchito che non ha né il carisma né la carica da "cantante maledetto" o da "bad boy", ma che ricalca piuttosto le linee caratteriali del ragazzino viziato che gioca a Monopoly con i soldi veri. 

© Riproduzione Riservata

Commenti