Belén Rodriguez
Gossip

Belén Rodriguez fuma in aereo: la compagnia aerea le dà ragione

La showgirl ha pubblicato la mail inviata della Aviation Specialist che si dissocia dalle scelte del comandante di bordo

E' arrivata all'epilogo la disavventura estiva vissuta da Belén Rodriguez e dal  il fidanzato Andrea Iannone denunciati dal pilota di un aereo privato a bordo del quale la coppia stava volando per spostarsi da Ibiza alla Grecia per proseguire la loro lunga estate.

La e-mail di scuse

Iannone e la Rodriguez hanno ricevuto, infatti una lettera di scuse dalla compagnia aerea privata Aviation Specialist che si dissocia formalmente dal pilota del velivolo che ha effettuato un atterraggio di emergenza presso l'aereoporto di Lamezia Terme in quanto Belén avrebbe acceso una sigaretta in volo.

La e-mail, il cui testo è stato condiviso sui social da Belén, diceva: "Con questa e-mail ci tengo a confermare che il Signor Iannone e la Signorina Rodriguez durante il volo hanno sempre mantenuto un atteggiamento corretto e rispettoso nei riguardi dell'equipaggio. In particolare - viene aggiunto - non c'è stato alcun atteggiamento o azione che avrebbe potuto compromettere la sicurezza del volo".

E poi conclude: "Con la presente ci dissociamo dalle azioni e scelte prese dal Comandante del volo e non pensiamo ci siano stati gli estremi per la decisione presa".

La disavventura

Secondo quanto riportava il Quotidiano del Sud che citava fonti interne dell'Enac Belén avrebbe fumato a bordo del velivolo facendo scattare l'allarme antincendio e quindi costringendo il capitano ad atterrare d'emergenza presso lo scalo di Lamezia Terme.

Il fatto sarebbe successo nella notte tra mercoledì e giovedì e l'aereo, una volta atterrato sarebbe stato sottoposto a sequestro e ai controlli della polizia. La Rodriguez, di fronte alle domande degli inquirenti, si era difesa sostenendo di aver fumato una sigaretta elettronica, mentre il capitano dell'aereo affermermava che si trattava di una sigaretta tradizionale.

 


La videnda si è conclusa solo a notte fonda quando un secondo aereo privato avrebbe raggiunto Belén e Iannone a Lamezia per far loro proseguire il viaggio. 

"Temevo il rapimento"

All'indomani della vicenda la Rodriguez era stata raggiunta da Corriere della Sera cui aveva raccontato la sua versione dei fatti: "L'altro giorno mi sono davvero spaventata, ho avuto anche una specie di attacco di panico. Per questo adesso andremo per vie legali e nei confronti del pilota partirà una denuncia importante" aveva spiegato.

"Era una sigaretta elettronica". E poi aveva aggiunto: "A un certo punto si sono accese le spie di emergenza e il pilota non ha più voluto parlarci: ha messo il segnale di non disturbare. Il mio fidanzato ha provato a comunicare con lui, bussava alla porta, gli ripeteva please, ma niente".

A questo Belén ha pensato al peggio: "Così ho iniziato a mandare dei messaggi a mia mamma e ad alcune amiche con gli screenshot della nostra posizione. Questo perché ho anche pensato più di una volta che mi stesse rapendo, che quel volo si fosse trasformato in un rapimento".

La lunga estate di Belén

Dopo aver trascorso quasi due mesi a Ibizia insieme al figlio Santiago e a tutto il clan Rodriguez, Belén ha affidato il figlio alle cure del padre, Stefano De Martino, e adesso starebbe trascorrendo l'ultimo scorcio d'estate in Grecia per una fuga romantica con il motociclista con cui la showgirl fa coppia fissa da circa un anno.

Qualche settimana fa si era parlato di un presunto scoop che avrebbe voluto un ritorno di fiamma tra Belén e Stefano ma, a quanto pare, si trattava solo di fanta gossip e gli ex coniugi mantengono solo cordiali rapporti per amore del piccolo Santiago.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti