Società

Dall'America la maratona delle mamme per l'allattamento al seno

Gara di solidarietà in tutto in Paese contro la catena Hollister che ha allontanato una madre che stava allattando davanti al negozio

 

Succede che nella civilissima America, in Texas per la precisione, una mamma venga invitata da un commesso di una catena di abbigliamento (Hollister, ad Hudson) ad allontanarsi dalla panchina davanti allo Store perchè sta allattando al seno la sua bambina di 7 mesi e questo sarebbe un comportamento oltraggioso per il pubblico pudore. Succede che la donna, Brittany Warfield, si senta umiliata e offesa dall'insensata richiesta e succede che lo scriva su Facebook.

Quello che è accaduto dopo è stato il frutto del tam tam mediatico dell'era dei social network e della solidarietà di decine e decine di altre mamme che in tutti gli States hanno iniziato una maratona a favore della libertà di nutrire i propri figli al seno dove e come meglio si creda.

A rendere possibile quello che potrebbe essere considerato il primo sit-in di mamme della storia sono state tre donne, Diana Hitchens, Autumne Murray e Jessica Hitchens che hanno letto la vicenda di Brittany su Facebook e hanno pensato di lanciare un evento scrivendo : "Venite fuori, portare il vostro bambino con voi davanti a Hollister e dimostrate il sostegno di tutte noi non solo a quella madre, ma tutte le madri e il loro diritto ad allattare i propri figli sempre e ovunque."

Doveva essere una manifestazione locale come tante, ma l'eco dell'evento è rimbalzato sui blog e sui siti dedicati alle yummy mummy smuovendo un esercito di puerpere che si è spostato in massa verso i punti Hollister del Paese con prole attaccata al seno pronta a far valere i propri diritti.

Ogni mamma ha iniziato a mettere in rete le immagini di se stessa in un negozio Hollister intenta ad allattare e in breve la bacheca è stata riempita di fertili esempi di solidarietà femminile.

La stessa Signora Warfield non si aspettava tanto e ha ringraziato tutte per l'amicizia e il sostegno in quella che è una battaglia di dignità per il diritto di essere madri. E' inutile, le donne sanno essere spietate l'una con l'altra, competitive e ostili, ma quando c'è da difendere i propri cuccioli diventano più forti e unite di un branco di leonesse.

© Riproduzione Riservata

Commenti