Società

Cerchi l'anima gemella? Dio ti "aiuta"

E' boom di utenti per un sito internet specializzato nel trovare l'uomo o la donna ideale, esclusivamente cattolici

Nella foto il sito internet ChristianMingle, dove trovare l'anima gemella, rigorosamente di religione cristiana. Credits: ChristianMingle.com/WashingtonPost.com

Che tra i giovanissimi ci sia sempre più difficoltà a socializzare di "persona" è un fatto, così come il continuo aumento di utenti dei social network, veri sostituti di chiaccherate a quattrocchi. Da qualche tempo fioriscono anche i siti internet per trovare la'nima gemella. E così, di fronte a tanto successo delle realtà che mettono in comunicazione, è sbarcato in rete anche il primo siti specializzato nel trovare l'uomo e la donna ideale, riservato ai cristiani. Si chiama ChristianMingle (letteralmente "l'unione dei cristiani") e aiuta tutti i credenti a trovare il compagno ideale, naturalmente fedele e religioso.

Insomma, un vero luogo di incontri virtuale, dove a darsi appuntamento è una comunità di cristiani molto numerosa. Per poter contattare uomini e donne con le giuste affinità è sufficiente registrarsi e attivare un proprio profilo, gratuitamente. Per comunicare con gli altri iscritti, invece, occorre pagare un'iscrizione, esattamente come in una normale agenzia matrimoniale o di coppia. In questo caso il costo è di 29 dollari e 99 centesimi al mese.

L'iniziativa sembra riscuotere molto successo, almeno stando al numero di iscritti: gli abbonati ai siti di appuntamento per soli cattolici sfiorano infatti i 155 mila. Lo slogan del sito è chiaro :"Find God's Match for Your", "Trova l'anima gemella "divina" che fa per te".
ChristianMingle.com non è infatti l'unico siti del genere promosso dalla Spark Networks. L'azienda, che è la stessa che gestisce JDate, riservato a persone di religione ebraica, si occupa anche di altri 27 siti analoghi, con un numero di utenti però molto più limitato.
Il servizio, però, sembra piacere molto ai frequentatori della rete. Secondo quanto riporta il Washington Post , infatti, anche gli utenti ebraici rappresentano un discreto numero: 84.650. Da qui la soddisfazione della Spark Networks, che soltanto con ChristianMingle nei primi nove mesi del 2012 ha totalizzato un ricavato di quasi 23 milioni di dollari, oltre 92 milioni e 740 mila euro.
A quando l'agenzia per musulmani, buddisti e induisti?

© Riproduzione Riservata

Commenti