Missione Futura: Sam, sono una 'svolazzatrice' inesperta
Spazio

Stazione spaziale, allarme per una fuga di ammoniaca

Il gas ha contaminato l'aria, costringendo Samantha Cristoforetti e tutto l'equipaggio ad affrontare l'emergenza

Allarme sulla Stazione Spaziale Internazionale, dove si trova la prima astronauta italiana, Samantha Cristoforetti, della missione Futura dell’ Agenzia Spaziale Italiana. Una fuga di ammoniaca ha contaminato l’aria.

A confermare la notizia è stata l’agenzia russa ROSCOSMOS che ha dichiarato: "Si è verificata intorno alle 11.44 ora di Mosca (le 9.44 in Italia, ndr) una fuga di sostanze tossiche dal sistema di raffreddamento del segmento americano".

 


L’equipaggio ha subito attivato le procedure d’emergenza. Ha indossato le maschere per la respirazione, che contengono una riserva di 7 minuti di ossigeno, ha chiuso i portelli di collegamento tra i moduli per isolare la contaminazione, e si è rifugiato nella sezione russa.

La fuga di ammoniaca, gas altamente tossico, è molto più grave di un incendio o di una depressurizzazione. Ma gli astronauti sono stati addestrati per affrontare questo tipo di emergenze. Le analisi per monitorare la situazione della zona colpita sono state avviate. “La presenza di agenti inquinanti nell’aria del segmento americano della Iss è nei limiti tollerati», dice il responsabile del Controllo di missione russo Maxim Matyushin. «Ora spetta agli americani decidere le ulteriori misure da adottare». La situazione è sotto controllo grazie alla bravura degli astronauti. Nessun piano di evacuazione dalla Stazione Spaziale sarà attuato. (Cristina Bellon)

© Riproduzione Riservata

Commenti