Scienza

Sesso: l'orgasmo aumenta la fiducia all'interno della coppia

Dopo l'amore si rivelano i segreti più intimi, ma l'alcol non aiuta l'intesa

– Credits: iStockphoto

Cosa siete disposti a rivelare dopo l'amore? In pratica è questa la domanda che un gruppo di ricercatori dell'Università del Connecticut ha rivolto ai 253 partecipanti allo studio, i cui risultati sono stati da poco pubblicati su Communication Monographs. Tra questo gruppo di individui sessualmente attivi, in massima parte eterosessuali, di età compresa tra 18 e 45 anni, il 78% erano donne e il 22% uomini. Più della metà (164) dichiaravano di essere in una relazione monogama stabile, mentre in 70 sostenevano di essere in un coppia aperta.

Dopo ogni rapporto sessuale con il proprio partner, al quale non era necessario né rivelare né nascondere la partecipazione allo studio, le persone coinvolte nella ricerca dovevano compilare un diario online entro due ore dalla fine del rapporto. Qui veniva loro chiesto di dichiarare se avevano o meno raggiunto l'orgasmo e poi se avevano consumato alcolici nel corso della giornata e prima del rapporto e in che quantità. Lo scopo dello studio era infatti duplice: da un lato si voleva verificare l'effetto dell'orgasmo sulla comunicazione all'interno della coppia, dall'altro di voleva quantificare l'eventuale influenza aggiuntiva dell'alcol nel rendere le coppie più disinibite nelle loro rivelazioni post-coito.

L'ultima parte del questionario riguardava appunto la natura delle chiacchiere fatte a letto dopo il sesso. Senza entrare nel merito degli argomenti trattati, ma sondando, con un sistema di autovalutazione, quanto intime erano state le rivelazioni fatte al partner dopo il rapporto (per esempio una risposta poteva essere "Gli ho detto una cosa che non ho mai rivelato a nessuno").

Gli autori concludono che l'orgasmo non fa bene solo alla relazione sessuale, ma aiuta anche a promuovere una comunicazione positiva tra i partner e rende le persone più disponibili a condividere informazioni importanti. Il merito è dell'ossitocina, non a caso chiamata ormone dell'amore, che inonda il cervello delle persone immediatamente dopo l'orgasmo. Alti livelli di questo ormone sono legati a un maggior senso di fiducia e a una minore percezione della minaccia, oltre a un abbassamento dei livelli di cortisolo, l'ormone dello stress. Un insieme di reazioni che evidentemente crea le condizioni ideali per far sentire le persone a proprio agio nel rivelare segreti intimi al partner.

E che succede se alla miscela si aggiunge qualche cocktail? Contrariamente a quanto si è portati a credere, mischiare alcol e sesso non aiuta le persone a condividere i propri segreti. Quello che può succedere è che dopo un rapporto sessuale, chi ha bevuto si ritrovi a rivelare al partner qualcosa che non avrebbe voluto dirgli, ma spesso si tratta di rivelazioni poco importanti e di una comunicazione nel complesso meno positiva. "L'ossitocina tira su, l'alcol tira giù, quindi non sorprende che abbiano effetti opposti sul comportamento", spiega Tamara Afifi, co-autrice dello studio. "Le persone che bevono di più in media vedono minori benefici nel rivelare informazioni al proprio partner". Ma il top della negatività lo raggiunge chi beve e poi non riesce a raggiungere l'orgasmo.

Lo studio sembra suggerire che questi due elementi si influenzano a vicenda. Da un lato il sesso contrasta gli effetti negativi del consumo di alcol sulla comunicazione tra partner, mentre dall'altro l'alcol consumato regolarmente e in quantità abbondanti prima del rapporto sessuale può dar luogo a modelli di comunicazione che interferiscono con uno scambio positivo di informazioni ed emozioni all'interno della coppia.

© Riproduzione Riservata

Commenti