Scienza

La Wii dedicata alla sclerosi multipla

Grazie al feedback visivo, funzionano meglio gli esercizi di riabilitazione

Un paziente con sclerosi multipla mentre fa riabilitazione con la Wii

Utilizzare la Wii, il videogioco per fare ginnastica interattiva, per offrire alle persone con sclerosi multipla un modo nuovo ed efficace di fare riabilitazione. Ci ha pensato l’Aism, l’Associazione itaiana sclerosi multipla, grazie a uno studio condotto a Genova dal team di Giampaolo Brichetto, fisiatra presso il Servizio di riabilitazione ligure della Aism.

Nell’esperimento, 36 pazienti con sclerosi multipla hanno seguito per 12 sedute (un’ora tre volte la settimana) esercizi per riacquistare o potenziare l’equilibrio, che in questa malattia è spesso compromesso; il gruppo di controllo invece faceva attività fisica riabilitativa in modo classico, senza cioè feedback visivo o interazione. Alla fine, esercitarsi con la Wii ha dato risultati migliori.

"Il prossimo passo" sarà confermare lo studio, che abbiamo pubblicato su Multiple sclerosis journal, su un campione più ampio di pazienti" dice Brichetto. "Poi mettere a punto linee guida che consentano di applicare a domicilio, quindi a casa e senza bisogno di un fisiatra, questi esercizi tramite la Wii. Il recupero dell’equilibrio è importante non solo per il benessere fisico di queste persone, ma anche perché offre la possibilità di condurre una vita normale migliorandone la qualità quotidiana e quindi la socialità".

-------------------------------

Dal 25 maggio al 2 giugno si celebra la Giornata mondiale della sclerosi multipla, malattia neurodegenerativa di cui soffrono, in Italia, 68 mila persone (600 mila in Europa, 3 milioni e mezzo nel mondo). L’età di esordio è fra i 20 e i 40, in alcuni casi la malattia si presenta prima dei 15 anni. La progressione della Sm è imprevedibile, alterna attacchi improvvisi a periodi di remissione. E rende via via più difficili semplici atività come camminare, parlare, afferrare un oggetto.

La settimana dedicata alla Sm vuole informare e sostenere la ricerca, attraverso la testimonianza di giovani di tutto il mondo. Ci sarà anche, a Milano, una mostra fotografica, gratuita, con immagini che raccontano la vita quotidiana delle persone con Sm.

Per saperne di più www.aism.it
Numero verde Aism
800.803.028
Numero verde donazioni
800.996.969

© Riproduzione Riservata

Commenti