Salute

Viagra: cresce il consumo dei "falsi"

Secondo uno studio olandese si consumano molti più farmaci per la disfunzione erettile di quelli che vengono prescritti dai medici, probabilmente ricorrendo al mercato illegale

viagra

I due terzi delle pillole utilizzate per curare i problemi di disfunzione erettile, potrebbero essere falsi, di provenienza illegale.    
Lo afferma in un articolo sul British Medical Journal Bastiaan Venhuis dell'istituto di Salute Pubblica e Ambientale di Bilthoven, in Olanda a seguito di rapporti di sequestro di una quantità record di medicine illegali nell'ambito della Operation Pangea VI.

Il gruppo di Venhuis ha eseguito una stima dell'uso illecito di farmaci come il sildenafil per la disfunzione erettile in tre città olandesi, usando il metodo ormai divenuto di routine per i controlli sui consumi di farmaci illegali, ovvero quello di allestire studi epidemiologici analizzando le acque di scolo delle città, alla ricerca di biomarcatori urinari di farmaci illegali.    

Per quanto riguarda il viagra, dalle stime è emerso un consumo di gran lunga superiore a quello ufficiale (che si conosce grazie ai database delle prescrizioni mediche). Insomma, nelle acque di scolo vi sono quantità di sildenafil di gran lunga superiori a quelle che ci si aspetterebbe di trovare in base alle prescrizioni ufficiali del farmaco. I ricercatori concludono che almeno nelle tre città esaminate i due terzi del viagra utilizzato sono illegali.

© Riproduzione Riservata

Commenti