menopausa
Salute

Terapia ormonale sostitutiva per la menopausa: le cose da sapere

I farmaci di nuova generazione contrastano i sintomi della menopausa senza gli effetti collaterali delle vecchie cure ormonali

Vampate di calore, secchezza vaginale, disturbi del sonno, sudorazione, difficoltà di controllo del peso corporeo, instabilità emotiva: sono alcuni dei sintomi più frequenti tipici della menopausa e che variano di intensità e frequenza da donna a donna.

“Possono continuare per dieci anni dopo l’ultima mestruazione” dice Rossella Nappi, Professore associato di Clinica Ostetrica e Ginecologica dell’Università degli Studi di Pavia “e si verificano per un semplice motivo: il corpo cambia perché cambiano gli ormoni”.

La menopausa, questa fase che tanto sconvolge mente e fisico femminile, inizia intorno ai cinquant’anni, un’età in cui al giorno d’oggi la donna del mondo occidentale è ancora nel pieno vigore e attiva nella sfera professionale (si va in pensione ahimè sempre più tardi) sessuale (adesso possono usufruire delle performance dei mariti non più giovani se prendono la pillola blu) e famigliare (i figli restano in casa fino a trent’anni).

Considerando che l’aspettativa di vita femminile, già alta, entro il 2030 arriverà a novant’anni, significa che quasi un terzo della vita si trascorre in menopausa.

Come fare allora per vivere al meglio questo periodo?

La TOS (Terapia Ormonale Sostitutiva) “è l’unica terapia veramente efficace nella cura della sindrome climaterica (vampate, sudorazioni, insonnia etc.), nella prevenzione dell’osteoporosi e in generale nel mantenimento di un buon equilibrio psicofisico” afferma Stefano Lello, Ginecologo, Dipartimento Salute Donna e Bambino, Fondazione Policlinico Gemelli, Roma.

“La terapia deve essere personalizzata e iniziata al più presto: in questo modo si riescono a sfruttare tutti i benefici del rimpiazzare gli ormoni che l’organismo non produce più con sostituti farmacologici”.

Cos’è la TOS e quali sono i tipi di terapia

Ce ne sono due:

  • Quella convenzionale, basata sul solo estrogeno o sulla associazione di un estrogeno e di un progestinico, cioè una molecola che svolge un’azione simile a quella del progesterone naturale, ormone che scompare in menopausa


  •  E quella selettiva, che esercita effetti positivi su alcuni organi bersaglio, come l’osso o la vagina e che ha effetti negativi limitati o nulli su altri tessuti, come la mammella o l’utero.

Le opzioni oggi disponibili

Tra le terapie “mirate”, in grado di ridurre e risolvere i sintomi tipici del periodo menopausale con pochi effetti avversi, gli esperti raccomandano:

  •  Il tibolone, uno steroide sintetico indicato per le donne che non intendono ricorrere tout court all’assunzione di estrogeni: è un’alternativa “selettiva”, che va diritta al bersaglio, riducendo l’impatto della TOS su tessuti sensibili agli ormoni, quali utero e mammella. Una volta assunto viene metabolizzato dall’organismo e utilizzato dove c’è una carenza ormonale: in pratica svolge le funzioni degli ormoni estrogeno, progesterone e androgeno. Inoltre è in grado di prevenire la perdita di massa ossea che, se trascurata, può degenerare in osteoporosi.


  •  Complesso Estrogenico Tessuto-Selettivo, TSEC, per le donne che presentano intolleranza al progestinico, ormone che viene solitamente utilizzato nella TOS. Ha dunque un profilo positivo in termini di sicurezza e tollerabilità e ha un duplice vantaggio: gli estrogeni naturali rimpiazzano quelli che il corpo non produce più, alleviando i sintomi della menopausa, mentre un’altra molecola, il bazedoxifene, riduce il rischio di iperplasia endometriale, una condizione patologica dovuta all’impatto degli estrogeni che può favorire neoplasie all’utero.

Molte donne quindi si pongono giustamente molti interrogativi prima di andare dal ginecologo a chiedere la TOS: vediamo quali sono i dubbi più frequenti e i commenti da parte degli esperti.

La TOS fa venire il cancro alla mammella o all’utero?

“Con la TSEC il rischio è bassissimo” commenta il professor Lello, perché “differisce rispetto alle terapie standard classicamente utilizzate sino a vari anni fa sia per il dosaggio, con contenuti di estrogeno ridotti anche del 50% rispetto al passato, sia per la composizione farmacologica, con l’associazione all’estrogeno di principi attivi diversi dal progestinico, in grado di agire in modo selettivo, ritardando anche l’osteoporosi”.

Insomma, non c’è il progesterone e l’estrogeno è ridotto della metà.

La TOS fa ingrassare?

“No, anzi, se si associa una giusta dieta, per esempio mangiando pesce azzurro e legumi che sono ricchi di calcio, si migliora anche la salute ossea” dice Stefania Giambartolomei, Medico specialista in Gastroenterologia e Nutrizione umana.

“In menopausa diminuisce la massa muscolare e aumenta quella adiposa e la circonferenza corporea, che causano decremento del metabolismo basale e del fabbisogno calorico (nella mezza età si consumano meno emerge) quindi se non si modificano le abitudini alimentari c’è un surplus di apporto di calorie: la figura cambia dalla forma a pera (fianchi larghi) a mela (vita più larga)”.

Volete saperne di più?

“Per accrescere la consapevolezza delle donne sull’importanza di mantenere uno stile di vita equilibrato durante la menopausa e fornire loro gli strumenti per rendersi conto con più prontezza dei cambiamenti che avvengono nel loro corpo proponiamo la campagna di informazione Love Yourself - Menopausa, da oggi qualcosa cambia” proclama Nicola Surico, Professore ordinario di Ginecologia e Ostetricia, Università Piemonte Orientale (UPO), Novara e Presidente Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia.

Sul portale MenopausaOK.it si possono trovare informazioni medico-scientifiche, video-interviste, test e consulenze online con gli esperti, per aiutare le donne ad avvalersi di tutte le risorse disponibili per contrastare i sintomi della menopausa.

Non solo. Sesso, alimentazione, cura della pelle, attività fisica e altre “istruzioni per rendersi felici” in questa fase della vita raccontate da Tosca d’Aquino: la popolare attrice e conduttrice televisiva è la testimonial della campagna e l’animatrice di Segreti di stile, una serie di video-interviste confidenziali, caricate sul portale, nelle quali proporrà a un team di esperti le domande e i dubbi che interessano le donne che si avvicinano o sono in menopausa.

© Riproduzione Riservata

Commenti