Salute

No alla modelle troppo magre in passerella

Una proposta di legge in Francia per proteggere dai rischi di anoressia le giovani indossatrici

1

 Niente passerella per le modelle troppo magre. Una misura per proteggere dai rischi di anoressia le giovani mannequin ma anche per evitare che l'immagine di estrema magrezza possa rappresentare un modello da imitare. Sono i punti di partenza dell'emendamento depositato oggi in Francia dal deputato Olivier Véran, che è anche medico, al progetto di legge sulla Sanità del ministro Marisol Touraine.

Il testo presentato da Véran prevede l'obbligo per le modelle di un certificato medico all'ingaggio che riporti l'indice di massa corporea. Se è troppo basso sarà vietato lavorare in passerella o fare servizi fotografici. Eventuali trasgressioni da parte delle agenzie di modelle, se l'emendamento dovesse essere accolto, potrebbero costare molto care visto che le sanzioni previste nel testo stabiliscono multe fino a 75.000 euro, ma anche rischi penali che possono arrivare, per chi sfrutta modelle troppo magre, fino a sei mesi di prigione.

© Riproduzione Riservata

Commenti