Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Salute

Quando la moda fa male

Reggiseni che danno il mal di schiena e borse che causano torcicollo: gli osteopati inglesi svelano che molti dolori dipendono da indumenti e accessori sbagliati

Scelte difficili (Credit: ANTONY DICKSON/AFP/Getty Images)

Il diktat della moda, e le donne lo sanno bene, è che per apparire belle bisogna essere disposte a soffrire. Ma il termine fashion victim a volte può assumere un significato più letterale di quanto vorremmo. E proprio ora che abbiamo più o meno tutti portato faticosamente a termine il cambio di stagione tra indumenti estivi e invernali, potrebbe essere giunto il momento di riaprire gli armadi e andare a caccia di vestiti e accessori che fanno male alla salute della nostra schiena, e non solo di quella. A lanciare l'allarme è l'associazione degli osteopati britannici che snocciola dati da brivido.

Andiamo con ordine e cominciamo dall'intimo: secondo la British Ostheopatic Association una donna su sei soffre di mal di schiena, torcicollo e addirittura mal di testa perché indossa un reggiseno della taglia sbagliata. Spesso si tende a scegliere una coppa troppo piccola e una misura di circonferenza troppo larga, il che costringe le spalle a sopportare tutto il peso del "davanzale" con il mal di schiena e gli altri dolori correlati che ne conseguono. E poi lo sapevate che la taglia di reggiseno può cambiare nel corso della vita? Se continuate a comprare a 50 anni la stessa misura che acquistavate a 20, probabilmente state sbagliando qualcosa. Controllate quindi periodicamente qual è la vostra vera taglia, provando più di una misura di coppa e di circonferenza fino a trovare quella che fa davvero per voi, e che fornisce il massimo comfort.

Passiamo al capitolo accessori: cinture troppo strette e borse troppo pesanti sono altri due potentissimi interruttori di dolori osteoarticolari. A quattro donne su 10 è capitato almeno una volta di sperimentare dolori a spalle, collo o schiena dovuti a borse troppo pesanti. Sono belle e spesso costosissime, ma molto pratiche; ci puoi mettere dentro di tutto, dal pinolo all'astronave, ma quando poi te le carichi in spalla devi fare i conti col fatto che una volta riempite a dovere arrivano a pesare anche diversi chili. E il danno che provocano non fa sottovalutato. Quanto alle cinture, chi le indossa troppo strette sperimenta formicolii e bruciori nella parte esterna delle cosce, con un aumento della sensibilità al caldo, che si fa sentire per esempio quando si è sotto la doccia.

E ce n'è pure per gli uomini. I cappelli e addirittura i portafogli sembrano avere un ruolo in una varietà di dolori che colpiscono anche loro. "Nelle nostre cliniche", dichiara Kelston Chorley, dell'associazione osteopati inglesi, "vediamo migliaia di persone che arrivano lamentando fastidi e dolori che, a un esame ulteriore, risultano originati dai loro indumenti". I cappelli stretti portano mal di testa, perché il bordo comprime i vasi sanguigni, e fin qui forse potevamo arrivarci anche noi a fare il collegamento. Ma che dire dei portafogli che gli uomini spesso portano, gonfi e pesanti, nella tasca posteriore dei pantaloni? Soprattutto quando ci si siede costringono ad assumere una posizione innaturale che alla lunga fa male alla schiena.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>