Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Salute

Pronto il viagra femminile

È in fase di sperimentazione il primo spray nasale per stimolare la libido e indurre l’orgasmo

Sesso e smartphone

– Credits: terminallychll@flickr

Da quando, 14 anni fa, la pillola per curare la disfunzione erettile ha conquistato il mercato, le aziende farmaceutiche si sono attivate per realizzare il primo “viagra al femminile”. Obiettivo ora raggiunto dal laboratorio canadese Trimel Pharmaceuticals, che ha sviluppato una nuovo prodotto a base di testosterone sottoforma di gel da inalare per via nasale due ore prima del rapporto sessuale. Grazie al Tefina, questo il nome del farmaco, le donne con una bassa libido e con difficoltà a raggiungere l’orgasmo potranno presto sperimentare un notevole miglioramento della loro vita amorosa.

Gli effetti di questo medicinale, che stimola la libido e aumenta il flusso sanguigno verso gli organi sessuali, può durare fino a sei ore e, come assicurano i ricercatori che stanno testando il prodotto, non presenta effetti collaterali come acne, crescita anormale di peluria o abbassamento della voce. Presto, quindi, potrebbe arrivare sul mercato.

“Avevamo già dimostrato che per le donne con bassa libido il testosterone aumenta non solo il desiderio sessuale e l’eccitazione ma aiuta anche a raggiungere l’orgasmo”, ha spiegato la ricercatrice Susan Davis della Monash University of Australia in un articolo apparso sul Daily Mail.

Alcuni giorni fa è stato annunciato l’inizio di un nuovo studio su questo spray nasale al testosterone: in Australia i ricercatori sono ora nella seconda fase dei test che coinvolgono un centinaio di donne fra i 18 e i 49 anni. Contemporaneamente, altri lavori clinici sono in corso anche negli Stati Uniti e in Canada.

Secondo quanto affermato dalla dottoressa Davis, un terzo delle donne soffre di anorgasmia e il Tefina sarebbe uno strumento utile alle pazienti per le quali il sesso è diventato soprattutto un dovere più che una fonte di piacere. Ricerche condotte in precedenza hanno dimostrato che le donne sotto i 50 anni che non sperimentano il piacere sessuale hanno in media cinque rapporti al mese, una frequenza giustificata soprattutto dal desiderio di mantenere una buona armonia nella relazione sentimentale. Inoltre è stato evidenziato che le donne con problemi sessuali sono più insoddisfatte della vita, nonostante non soffrano di depressione. E i medici attualmente hanno poco da offrire loro sul piano farmacologico: gli unici trattamenti disponibili sono la psicoterapia e la terapia sessuale.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>