Salute

Parkinson: camminare migliora i sintomi

Uno studio pubblicato su Neurology svela i benefici della camminata veloce su umore, funzione motoria, attenzione

– Credits: Pixland

La raccomandazione di svolgere 150 minuti a settimana di attività fisica a moderata intensità contenuta nelle linee guida del Dipartimento della Salute del governo americano potrebbe valere anche per tutti coloro che sono affetti da una forma lieve di Parkinson, malattia neurodegenerativa che in Italia colpisce circa il 2% della popolazione sopra i 65 anni. Per questi pazienti l'esercizio fisico costituisce una forma ulteriore di terapia, perché pare in grado di migliorare alcuni dei sintomi fisici e cognitivi della malattia.

Questa è la conclusione a cui sono giunti i ricercatori dell'Università dell'Iowa, autori di uno studio appena pubblicato sulla rivista dell'Accademia Americana di Neurologia Neurology, che ha valutato gli effetti dell'attività fisica su 60 persone con morbo di Parkinson. I partecipanti hanno seguito un regime che prevedeva 45 minuti di camminata veloce per tre volte la settimana per sei mesi. L'attività era svolta indossando un cardiofrequenzimetro che monitorava costantemente la frequenza cardiaca.

I partecipanti camminavano in media a 4,67 km all'ora al 47% della propria frequenza cardiaca di riserva, il che equivale a un esercizio aerobico di moderata intensità. I test svolti per misurare la funzione motoria, la capacità aerobica, l'umore, la stanchezza, la memoria e la capacità di ragionamento hanno mostrato che tutti i sintomi della malattia subiscono un miglioramento grazie all'esercizio fisico. I punteggi ottenuti nei test prima e dopo il programma di allenamento dicono che mediamente la camminata veloce migliora la funzione motoria e l'umore del 15%, l'attenzione e il controllo della risposta del 14%, riduce la stanchezza dell'11% e aumenta la capacità aerobica e la velocità del passo del 7%.

"Le persone con un Parkinson da lieve a moderato che non hanno demenza e che riescono a camminare da soli senza bastone o deambulatore possono tranquillamente seguire le linee guida per l'esercizio fisico raccomandate agli adulti sani", spiega Ergun Uc, uno degli autori. "E trarne benefici".

© Riproduzione Riservata

Commenti