Salute

Mal di pancia? Forse è colpa del caldo

Quando il termometro sale i ricoveri per disturbi legati all'infiammazione dell'intestino possono aumentare anche del 5%

Credit: Christopher Furlong/Getty Images

Che le ondate di calore non facciano bene alla salute lo si poteva dedurre dal numero di morti che tocca contare nelle annate particolarmente afose. Ma sull'effetto che le temperature elevate possono avere su malattie già in corso o sintomi specifici si sa ancora poco. Ora uno studio retrospettivo svolto da Thomas Frei e colleghi dell'Università di Zurigo analizza il collegamento tra il clima caldo e i disturbi gastrointestinali e scopre che, quando il termometro va su, aumentano i casi di sindrome infiammatoria intestinale e gastroenterite.

Periodi prolungati di clima caldo sembrano in grado di acuire i sintomi delle malattie gastrointestinali, anche se il meccanismo in gioco non sarebbe lo stesso per tutte i disturbi. La sindrome infiammatoria intestinale e la gastroenterite sono malattie caratterizzate da un'infiammazione del tratto gastrointestinale i cui sintomi includono dolori addominali, vomito e diarrea. Gli autori dell'articolo che appare sull'American Journal of Gastroenterology hanno esaminato i dati su 738 pazienti affetti dalla sindrome intestinale e 786 con gastroenterite, ricoverati in un ospedale svizzero tra il 2011 e il 2005. In questo arco di tempo sono state registrate 17 ondate di calore. Durante questi periodi di caldo estremo i ricoveri per il primo disturbo sono aumentati del 4,6% ogni giorno e quelli del secondo del 4,7%.

Si è anche notato, però, che mentre l'effetto del calore sulla sindrome infiammatoria intestinale è immediato, l'aumento dei casi di gastroenterite diventava evidente dopo almeno una settimana ininterrotta di caldo. E' noto che le temperature elevate favoriscono la proliferazione di batteri patogeni e virus, che hanno un ruolo determinante della gastroenterite. Il tempo è quindi una variabile importante nello sviluppo del disturbo. L'effetto più istantaneo del caldo sulla sindrome infiammatoria sarebbe invece attribuibile allo stress fisico e mentale dovuto al caldo, che può causarne i sintomi o acuirli nei casi in cui non sono ancora clinicamente osservabili.

© Riproduzione Riservata

Commenti