Salute

I medici, caso eccezionale, lo stiamo studiando per capirne le cause

Medico_chirurgo

Milano, 2 nov. (AdnKronos Salute) - Intervento chirurgico record all'ospedale San Paolo di Civitavecchia, dove a un paziente di 78 anni sono stati asportati simultaneamente 3 tumori addominali. L'operazione '3 in 1' è stata eseguita nelle scorse settimane dal primario di Chirurgia Emanuele Santoro. Dopo un felice decorso post-operatorio, informa oggi l'Asl Roma F, l'uomo è stato dimesso guarito dopo 8 giorni.

D.A. - spiega l'Asl - soffriva da tempo di anemia, con perdita dell'appetito e dimagrimento. Sottoposto a esame endoscopico è risultato affetto da un tumore dello stomaco, ma ulteriori accertamenti preoperatori hanno riscontrato anche la presenza di un tumore del colon e di un voluminoso tumore del rene. Da qui il laborioso intervento chirurgico, durato poco più di 5 ore, senza perdita di sangue.

La simultaneità di 2 tumori è ben nota e ha una frequenza compresa tra l'1 e il 3% di tutti gli interventi per cancro, sottolineano gli esperti. La presenza simultanea di 3 tumori a carico di 3 diversi organi addominali è invece molto rara, ed è ancora più eccezionale la possibilità di asportarli con un unico intervento.

"Siamo felici dell'ottimo risultato - dichiara Santoro - e ringrazio tutti i colleghi che hanno collaborato alla riuscita dell'intervento. E' stata una procedura particolarmente complessa e impegnativa".

"Ci siamo assunti un grosso rischio a eseguire un intervento di questa portata, ma non avevamo alternative - aggiunge il chirurgo - Data l'eccezionalità del caso ne stiamo studiando il sistema immunitario e l'assetto genetico, per meglio capire come si sia potuta determinare una situazione così particolare".

© Riproduzione Riservata

Commenti