sigaretta
Salute

Fumo passivo e bambini: rischi doppi per il cuore

Essere esposti da piccoli causa la formazione di placche nelle arterie carotidi, aumentando il rischio di ictus

Se quando eravate ragazzi i vostri genitori fumavano in casa, fareste bene a fare un controllo al cuore. I danni del fumo passivo sono noti da tempo, su bambini e adolescenti sono ancora più gravi ed evidenti. L'ultima ricerca in questo campo, appena pubblicata sulla rivista dell'American Heart Association Circulation, ha concluso che l'esposizione al fumo dei genitori nell'infanzia aumenta considerevolmente il rischio di pericolose placche aterosclerotiche nelle arterie carotidi da adulti. Le placche possono comportare un restringimento di queste arterie, il che aumenta a sua volta il rischio di ictus.

Cattive abitudini

Esaminando i dati di uno studio longitudinale finlandese con un follow-up di 26 anni, un team internazionale di ricercatori, finlandesi e australiani, ha analizzato le ricadute sulla salute cardiovascolare in età adulta dell'esposizione al fumo passivo nell'infanzia. L'esposizione è stata valutata negli anni compresti tra il 1980 e il 1983, mentre i dati relativi agli ultrasuoni eseguiti alla carotide dei partecipanti divenuti adulti sono stati raccolti tra il 2001 e il 2007.

Nel 2014 i ricercatori hanno misurato i livelli di cotinina nel sangue dei partecipanti, prelevato e congelato nel 1980. La cotinina è un metabolita della nicotina e rappresenta quindi un buon biomarcatore dell'esposizione al fumo. La percentuale di bambini con livelli di cotinina non rilevabili erano massime tra coloro che vivevano con genitori non fumatori (84%), calavano in famiglie con un genitore fumatore (62%) ed erano al minimo tra coloro che avevano entrambi i genitori fumatori (43%).

Ricadute durature 

Nei bambini i cui i genitori fumavano ma sembravano provare a limitare l'esposizione dei figli il rischio di malattie cardiache era comunque quasi doppio (1,6) rispetto a quello dei figli di non fumatori. Ma risultava quadruplicato in chi aveva vissuto con genitori fumatori che non si preoccupavano di proteggere i figli dal proprio fumo.

Queste conclusioni si aggiungono a una montagna di altri risultati che puntano tutti nella stessa direzione, e indicano che l'esposizione al fumo subita da bambini ha conseguenze durature sulla salute anche in età adulta. La soluzione ovvia è non fumare. Se non riuscite a smettere, è essenziale evitare di esporre i vostri figli e i bambini e gli adolescenti in generale, al vostro fumo. Ricordate che fumare davanti a una finestra aperta non è una soluzione, perché il fumo che soffiate fuori rientra in casa. L'unico modo per proteggere davvero chi vive con voi è non fumare in casa, per garantire ai ragazzi di vivere in un ambiente libero dalle sostanze tossiche sprigionate dalle sigarette.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti