Salute

Ebola: il virologo, viaggiatori sicuri se rispettano facili norme igieniche

ebola_virus_inf

Roma, 10 ott. (AdnKronos Salute) - Per chi viaggia verso i Paesi a rischio Ebola "occorre ricordare alcune semplici norme per evirare il contagio: una distanza di sicurezza se si è a conoscenza di una possibile caso, massima attenzione alle norme igieniche, soprattutto se si è medici o operatori sanitari, evitare poi spostamenti in zone dove ci potrebbero essere casi. Ma si deve ricordare che questa è una malattia il cui contagio non è così facile perché legata al contatto con i fluidi corporei". A parlare all'Adnkronos Salute è Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano.

"Nessun allarme in Italia - sottolinea l'esperto - Inoltre da quello che sappiamo l'infermiera spagnola contagiata ha commesso degli errori. La nostra rete di sorveglianza è pronta, e anche se ci dovesse essere un primo caso non dobbiamo preoccuparci. Abbiamo centri attrezzati, il Sacco a Milano e lo Spallanzani a Roma, dove questi pazienti possono essere trattati. Bisognerebbe agire di più in Africa occidentale, dove va fermata l'epidemia". Secondo il virologo, infine, "è ancora presto per far scattare il blocco dei voli verso i Paesi africani a rischio, è una decisione importante che va presa solo in caso di vera necessità".

© Riproduzione Riservata

Commenti