Salute

Cancro per uso prolungato cellulare, sentenza a Ivrea

cellulare_smartphone_fg

Torino, 20 apr. (AdnKronos Salute) - "Per la volta al mondo una sentenza di primo grado ha riconosciuto un nesso causale tra l'uso prolungato del cellulare e il tumore al cervello". Così gli avvocati torinesi Renato Ambrosio e Stefano Bertone hanno illustrato la sentenza emessa lo scorso 30 marzo dal giudice del Tribunale di Ivrea Luca Fadda. Protagonista della vicenda un dipendente 57enne di una grande azienda a italiana, che per 15 anni ha utilizzato per lavoro il telefonino senza precauzioni per più di 3 ore al giorno al quale è stato diagnosticato nel 2010 un tumore benigno, ma invalidante. Il Tribunale ha condannato l'Inail a corrispondere al lavoratore una rendita vitalizia da malattia professionale.

© Riproduzione Riservata

Commenti