Salute

Bellezza: lifting sempre più senza bisturi, nuove tecniche al vaglio esperti

lifting_viso[1]

Roma, 27 feb. (AdnKronos Salute) - Sempre meno bisturi per i lifting di nuova generazione che puntano su tecniche soft: fili biostimolanti, elettrochirurgia di superficie, nuovi filler. Metodiche su cui si confronteranno a Bologna gli specialisti provenienti da tutta Italia e dall'Europa per il 18° Congresso internazionale di medicina e chirurgia estetica Sies-Valet, in corso da oggi 27 febbraio al 1 marzo. Un incontro durante il quali si toccheranno a 360 gradi tutti i temi della chirurgia estetica, con diversi collegamenti in diretta televisiva con sale operatorie. Sessioni 'live' in cui i medici potranno interagire con i colleghi impegnati nelle varie fasi degli interventi o dei trattamenti medici per poter approfondire i segreti delle tecniche utilizzate.

Tra i numerosi argomenti trattati alla diciottesima edizione del congresso - si legge in una nota - ampio spazio verrà dedicato a tutte le ultime novità che riguardano sia il settore della medicina estetica che quello della chirurgia estetica. In particolare, tra le tecniche di lifting senza bisturi si parlerà dei fili biostimolanti, fili chirurgici che vengono posizionati attraverso un ago molto sottile, senza tagli né cicatrici e senza la necessità di anestesia. Questi fili inducono le cellule del derma, i fibroblasti, a produrre nuovo collagene ed elastina e si usano per contrastare il cedimento delle aree del volto, ottenendo un effetto visibile e naturale. Gli esperti parleranno anche dei fili di trazione che rappresentano per viso e collo una valida alternativa al vecchio lifting chirurgico, con un effetto il ringiovanimento cutaneo sempre senza anestesia, senza tagli e senza ricovero.

Altro argomento 'principe' dell'incontro bolognese è l'elettrochirurgia ablativa nata come logica evoluzione delle conquiste tecnologiche, che si affiancano all'esigenza da parte del chirurgo di ottenere buoni risultati e ai bisogni del paziente. I più noti trattamenti soft di cui si parlerà sono il peeling chimico, la laserterapia con tutte le sue varianti (utilizzata per gli inestetismi del volto e moltissimo nella depilazione), le onde d'urto, e l'uso dei filler. A questi ultimi, nelle versioni di ultima generazione, verrà dedicata molta attenzione. In particolare a tutte le nuove formulazioni con cui è possibile ridare volume al volto, aumentare le labbra, gli zigomi, correggere le rughe, i solchi, le rughe di espressione. Ma si parlerà anche dell'intramontabile tossina botulinica e delle diverse applicazione del laser.

© Riproduzione Riservata

Commenti