Scienza

Oltre gli Ogm: nascono gli Organismi Geneticamente Ricodificati

Un gruppo di scienziati Usa ha annunciato un nuovo tipo di esperimento genetico, che è "come la scrittura di un nuovo sistema operativo"

iStockphoto

A livello genetico, tutta la vita sulla Terra parla la stessa lingua e tutto il nostro materiale genetico è composto dallo stesso gruppo di nucleotidi di base. Così le cellule di specie diverse sono spesso in grado di leggere altri Dna.

Ora però, come racconta Popular Science , un team di scienziati di diverse università degli Stati Uniti ha trovato un modo per fare piccoli, ma fondamentali cambiamenti all'interno di quel linguaggio cellulare. Si tratta di un tipo completamente diverso di ingegneria genetica, mai sperimentata prima. "Per la prima volta, abbiamo creato un organismo con codice nuovo o alternativo," spiega Farren Isaacs, biologo dell'università di Yale University, in un'intervista.

"È come la scrittura di un nuovo sistema operativo", aggiunge Danielle Tullman-Ercek, bioingegnere a Berkeley, che non ha partecipato alla ricerca.
Nell'ingegneria genetica tradizionale, gli scienziati inseriscono interi geni (sequenze di centinaia di nucleotidi) nelle cellule. Isaacs e il suo team invece hanno fatto piccoli cambiamenti direttamente nel Dna nativo del batterio  E. coli.

Questo nuovo tipo di ingegneria genetica, spiega Popular Science, potrebbe aiutare a risolvere due problemi. Innanzitutto potrebbe rendere i batteri più resistenti alle infezioni. E poi si potrebbero realizzare stringhe di Dna incompatibili con altre cellule, attenuando le preoccupazioni che gli Ogm possano contaminare anche piante allo stato selvatico o comunque non modificate geneticamente.

Isaacs e il suo team hanno coniato un nuovo termine per la loro riscrittura del codice genetico, lo hanno chiamato "ricodifica" e i risultati ottenuti sono OGR, "organismi geneticamente ricodificati".

© Riproduzione Riservata

Commenti