Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Scienza

Se morire dobbiamo, facciamolo almeno con fantasia

Dalle bare personalizzate, ai diamante realizzati dalle ceneri dei defunti. Anche la morte può scatenare la creatività

Credits: Corbis

UN DEFUNTO È PER SEMPRE

«Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma»: è il motto del gruppo internazionale Algordanza (presente anche in Italia) che trasforma le ceneri cremate in un diamante, con un complesso processo chimico-fisico: si estrae il carbonio dalla polvere che, portata a 2.500 gradi e con una pressione di 55 gigapascal, diventa il prezioso minerale: la nonna adorata da indossare al dito.

CODICE CON IL MORTO

Il parente del caro estinto punta lo smartphone contro un simbolo inciso nella lapide. Il sistema Qr Memories sfrutta la tecnologia dei codici Quick response per mostrare video e pagine web del defunto. Direttamente al cimitero.

COME STAR TREK

Se siamo figli delle stelle, alle stelle torneremo. Lo promette un servizio funebre, Celestis , che spedisce un campione delle ceneri del morto nello spazio. Tante le offerte: Earth Rise Service, da 770 euro, dopo avere toccato gravità zero fa ricadere la polvere sulla Terra; o Voyager Service (dal 2014), che per 10 mila euro lancia nello spazio profondo una capsula con un grammo di polvere. A inaugurare il servizio, i resti cremati dei coniugi Roddenberry, creatori di Star Trek.

TUMULARE CON STILE

Sul web fioccano le proposte di bare di forma e colore particolari. Creative Coffins ne offre di decorate con la stampa di una scatola di cioccolatini, foto di rose, bandiere nazionali o immagini del defunto. Ga Coffins fa di più (o di peggio): bare a forma di automobile o di telefonino. Il prezzo: da 1.200 euro.

TESTAMENTO ONLINE

Deadswitch è un servizio web che si occupa di eredità digitale. Si memorizzano nell’account le informazioni da trasmettere dopo la propria morte: estremi bancari e password di accesso. Deadswitch chiede a intervalli regolari di accedere all’account. Se non viene fatto, il servizio considera l’utente morto e invia i dati ai destinatari prestabiliti.

Leggi Panorama online

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>