Scienza

L’acqua calda congela prima, mille sterline a chi scopre perché

La Royal society of chemistry darà un premio a chi saprà spiegare, una volta per tutte, uno strano fenomeno che la scienza da oltre 50 anni tenta invano di chiarire.

Se qualcuno pensa che tutti i fenomeni della vita quotidiana sono stati spiegati dalla scienza, si sbaglia. La Royal society of chemistry ha istituito un premio di 1.000 sterline per chiunque proponga un’interessante soluzione al seguente problema (e apparente paradosso): perché una certa quantità di acqua calda congela più rapidamente di un’uguale quantità di acqua più fredda?

Il fenomeno si chiama effetto Mpemba, dal nome dello studente tanzaniano Erasto Mpemba che lo ha notato negli anni 60. In quel tempo Mpemba frequentava il liceo e faceva gelati. Proprio durante questa sua seconda attività si era accorto che nel congelare certi miscugli più caldi si ghiacciavano prima. Più tardi, quando Denis Osborne, un importante fisico dell’University College di Dar es Salaam, venne a dare una lezione nella sua scuola, Mpemba sfruttò l’occasione per chiedere una spiegazione. Sorprendentemente, Osborne balbettò che non era possibile e ammise di non avere risposta, fra le risate degli altri studenti.

In realtà il fenomeno era già stato osservato e discusso da Aristotele e Cartesio, ma poi era caduto nel dimenticatoio. Se volete cimentarvi nella soluzione, ecco qualche indizio: il fenomeno non si verifica quando si usa acqua libera da impurità, come gas, quando i contenitori sono identici o quando le pareti del freezer sono perfettamente asciutte. Buona fortuna.

© Riproduzione Riservata

Commenti