Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Salute

Zumba e Pole dance per smaltire i chili di troppo

Settembre, tempo di buoni propositi: ecco quali sono le attività più gettonate nelle palestre italiane

La ballerina di pole dance Rafaela Montanaro

La ballerina di pole dance Rafaela Montanaro in gara per il Campionato Internazionale di Hong Kong, 15 marzo 2012.    (AP Photo/Kin Cheung)

Le principali strategie che si mettono in atto per perdere i famigerati 2-3 chili accumulati durante le vacanze estive  sono dieta e aumento dell’attività fisica. È in questo periodo che le palestre registrano un incremento nel numero di iscrizioni e fanno il punto sulle attività più richieste per organizzare corsi adeguati. Anche nel mondo del fitness, infatti, si registrano tendenze: se negli anni scorsi aerobica, yoga e pilates erano i programmi sportivi più ambiti, oggi in cima alle richieste ci sono Zumba e Pole dance Due tipologie di esercizio che permettono di far lavorare i muscoli in modo efficace divertendosi.

Lo Zumba fitness coniuga aerobica, esercizi di tonificazione e diversi tipi di danza, come samba, hip-hop, flamenco, reggaeton, merengue e tango eseguiti al ritmo di musiche caraibiche e latino-americane. I passi sono semplici e consentono lo smaltimento di molte calorie (in un’ora se ne possono bruciare da 500 a 1.000) con un notevole miglioramento estetico: si scolpiscono gambe e glutei, si appiattisce l’addome, si rinforzano le braccia e si modella il girovita. Ma i benefici riguardano anche e soprattutto la salute, visto che lo zumba accelera il metabolismo, aiuta a smaltire pù velocemente i grassi e il colesterolo cattivo, favorisce  la circolazione del sangue migliorando l’ossigenazione dei tessuti e, più in generale, apporta un miglioramento al sistema cardiocircolatorio e respiratorio. Non è un caso dunque che abbia ottenuto un grande successo in tutto il mondo. Ideato a metà degli anni ’90 da Bero Perez, personal trainer di tante star di Hollywood, rappresenta la nuova frontiera dell’aerobica e oggi conta più di 14 milioni di appassionati e oltre 140 mila sedi in 150 Paesi. Il lavoro in palestra prevede diversi livelli di difficoltà e programmi mirati, anche rivolti al più grande segmento in crescita della popolazione, gli anziani.

La Pole dance (da non confondere con la lap dance) invece è un mix di ginnastica e danza che permette di tornare in forma grazie all’ausilio di un palo fissato al pavimento.  È praticata da uomini e donne e vengono organizzati campionati a livello mondiale tanto che diverse associazioni stanno lavorando per includerla tra le discipline delle Olimpiadi (per chi volesse farsi un’idea, il 29 settembre a Roma si terrà il Campionato Europeo di Pole dance 2012). Gli esercizi di questa disciplina tonificano e consentono di perdere peso (fino a 5-6 chili) facendo lavorare al massimo i muscoli di gambe, braccia e addominali. Anche praticando quest’attività sportiva si ottengono notevoli benefici a livello metabolico e cardiologico. L'importante, prima di iniziare qualunque tipo di attività fisica, soprattutto quando si comincia da zero, è sottoporsi ad una visita dal proprio medico curante.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>