Salute

L'esercizio aerobico batte i pesi nella guerra al grasso

Uno studio americano dimostra che un'attività che fa alzare il battito cardiaco al 70-85% della frequenza massima fa perdere peso e restringe il girovita, mentre lavorare con le macchine e i pesi aumenta la massa magra ma non aiuta a dimagrire

L'arma vincente è sudare (Credit: Justin Sullivan/Getty Images)

Abbiamo appena scritto che, contrariamente a quanto siamo ormai abituati a pensare, qualche chilo in più può avere un effetto protettivo sulla salute. Ciononostante, vi è una quota crescente della popolazione mondiale, e anche italiana, che di chili in più ne ha decisamente troppi e potrebbe trarre enormi benefici dalla loro perdita.

La pigrizia è il nemico numero uno, la mancanza di tempo la scusa in assoluto più utilizzata per evitare di fare sport. Spesso però il tempo è poco davvero, ecco allora che ha senso domandarsi: avendo poco tempo a disposizione qual è l'allenamento migliore da fare per concentrarsi sull'obiettivo di perdere peso? Ha provato a rispondere un gruppo di ricercatori del North Carolina con uno studio pubblicato sul Journal of Applied Physiology.

Gli studiosi hanno assegnato 234 persone sedentarie, in sovrappeso o obese, di entrambi i sessi e di età compresa tra i 18 e i 70 anni a tre protocolli di allenamento controllato per la durata di otto mesi. Il primo gruppo svolgeva per 45 minuti, tre volte a settimana, soltanto attività aerobica, quella che fa salire i battiti al 70-85% della frequenza cardiaca massima (che varia col variare dell'età). Il secondo impiegava lo stesso tempo svolgendo esercizi di resistenza con l'aiuto di macchine da palestra specifiche per i principali gruppi muscolari (esercizio anaerobico). Infine l'ultimo gruppo divideva i propri allenamenti a metà tra questi due tipi di attività, aerobica e anaerobica.

Solo 119 partecipanti hanno completato la prova, continuando ad allenarsi per l'intero periodo dello studio, ed è sui loro risultati che si basano le conclusioni degli autori. Cosa è cambiato in termini di peso, girovita, composizione corporea, fitness cardiopolmonare in queste persone, precedentemente del tutto sedentarie, dopo otto mesi di duro allenamento nei diversi protocolli cui erano stati assegnati? Nel gruppo che ha svolto esclusivamente esercizi di resistenza con macchinari e pesi è aumentata la massa magra ed è quindi cambiata la composizione corporea, cioè la proporzione tra massa magra e massa grassa. Questo cambiamento, tipico dal lavoro di potenziamento muscolare, è positivo. Peccato però che l'effetto di questo tipo di allenamento sul peso delle persone che lo hanno praticato sia stato nullo, se non addirittura negativo: i muscoli pesano più del grasso, quindi alcuni dei partecipanti si sono trovati alla fine degli otto mesi a pesare più di quando avevano cominciato.

L'allenamento aerobico, da solo o abbinato a quello anaerobico, ha invece mostrato di dare i migliori risultati in termini di perdita di peso e di riduzione della circonferenza al livello della vita. Meno grasso e meno pancia, dunque, per coloro che hanno sudato su cyclette e tapis roulant, anche se nel caso dell'allenamento esclusivamente aerobico non hanno ottenuto un aumento consistente della massa magra: non hanno sviluppato più muscoli.

In palestra ci hanno sempre detto che aumentare la massa magra, grazie a esercizi di potenziamento muscolare, aiuta anche a bruciare grasso, e quindi in definitiva a dimagrire. Questo esperimento dimostra però che il solo esercizio anaerobico non è in grado di dare benefici concreti in termini di perdita di peso a chi è in sovrappeso o addirittura obeso. Gli autori dello studio concludono perciò che se l'obiettivo è quello di veder scendere l'ago della bilancia e il tempo a disposizione per allenarsi è poco, meglio dedicarlo all'attività aerobica. "Quando si perde grasso", riassume Leslie Willis, tra gli autori dell'articolo, "è probabile che si perda grasso viscerale, il che è notoriamente associato a benefici cardiovascolari e comporta altri vantaggi per la salute".

© Riproduzione Riservata

Commenti