Scienza

Fertilità. Meglio i boxer (e leggi sotto perché)

Sulla fertilità maschile non incide tanto lo stile di vita, ossia fumo, alcol o cibo spazzatura. Ciò che conta, piuttosto, è il tipo di indumenti intimi.

Se volete diventare padri, non dovete necessariamente condurre una vita monacale: potete accendervi qualche sigaretta, mangiare hamburger e patatine fritte, bere birra, essere sovrappeso. Tutto questo non influisce negativamente, contrariamente a quel che si riteneva, sulla fertilità maschile. Ma la scelta delle mutande sì, eccome. Studiosi dell’Università di Manchester e Sheffield (la ricerca è su Human reproduction) hanno confrontato gli spermatozoi di 900 uomini e hanno visto che lo stile di vita influisce poco. Ciò che fa la differenza sono gli indumenti intimi: gli slip aderenti, stringendo i genitali, riducono alla lunga il numero di spermatozoi mobili e, di conseguenza, la possibilità di procreare.

© Riproduzione Riservata

Commenti