Scienza

Cina dei record, ad alta velocità

Inaugurata la linea più lunga del mondo: 2.300 km che collegano Pechino alla vecchia Canton. Ma non mancano i dubbi sulla sicurezza a un anno e mezzo da uno scontro tra convogli costato la vita a 40 persone

Pallottola in arrivo (Credit: Ansa/EPA/FEATURECHINA)

Nel giorno della nascita del suo leader storico, Mao Zedong, la Cina inaugura la linea ferroviaria ad alta velocità più lunga del mondo: 2.300 km che separano Pechino da Guangzhou. Fino ad oggi il tempo di percorrenza per chi dalla vecchia Canton voleva recarsi nella capitale in treno era pari a circa 22 ore, con il "bullet train" diventano appena 8. Il viaggio da Pechino a Guagzhou è stato ripreso e trasmesso dalla tv di Stato, che ha realizzato interviste e riprese agli entusiasti passeggeri, trasformando l'evento in una manifestazione d'orgoglio patriottico.

La velocità di crociera è pari a 300 km orari e il convoglio fa 4 fermate intermedie a Shijiazhuang, Zhengzhou, Wuhan sul fiume Yanztze, e Changsha prima di giungere a destinazione. Questo viaggio inaugura il completamento della linea ad alta velocità che già collega tra loro Zhengzhou, Wuhan e Guangzhou.

Per noi che siamo abituati a ben altri record (negativi) delle nostre ferrovie nazionali, la notizia eclatante non è soltanto la rapidità con cui il treno marcia, ma anche il prezzo del viaggio: il costo di un biglietto di seconda classe è di 865 Yuan, pari a poco più di 100 euro. Un trasporto high speed e low cost, insomma, ma non privo di pecche.

Risale infatti al luglio del 2011 l'ultimo colossale disastro ferroviario cinese: uno scontro tra due treni sulla linea tra Shanghai e Pechino, nei pressi della metropoli di Wenzhou, costato la vita a 40 persone e attribuito alla mancanza di adeguate misure di sicurezza. Il programma dell'alta velocità fu sospeso per due mesi e l'inchiesta che seguì l'incidente individuò le cause del disastro in una serie di errori umani e nel cattivo funzionamento del sistema di segnalazione.

La corsa di Pechino per diventare leader mondiale dell'alta velocità è perciò ancora gravata da forti dubbi sull'attenzione dedicata alla sicurezza, anche se le autorità dichiarano che sono stati fatti molti passi avanti sul fronte della manutenzione, delle ispezioni e delle misure di emergenza.

La verità è che la rete ad alta velocità cinese si espande a un ritmo che è secondo solo a quello con cui viaggiano i suoi treni e raggiunge oggi i 9.349 km di lunghezza totale, di cui 3.000 sono stati messi in funzione solo negli ultimi 12 mesi. Secondo il quotidiano statale China Daily l'obiettivo è quello di arrivare a coprire 50.000 km entro il 2020 con 4 linee principali che andranno da sud a nord e altre 4 da est a ovest.

© Riproduzione Riservata

Commenti