Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Scienza

Benessere. Ora, labora e sta in relax

Lusso, calma e bellezza: alla scoperta delle spa dei conventi, romantici templi della remise en forme dopo le ferie. Hotel di spirito & charme dove ci si può concedere anche un peccato di gola

Chissà che direbbe San Vincenzo de’ Paoli, religioso francese fondatore della Città dei poveri, se sapesse che nel suo Couvent des Minimes, costruito nel 1613 fra le Alpi dell’Alta Provenza, il riso rosso mediterraneo, le olive e le mele sono usati, in formule di ultima generazione, per sconfiggere i segni del tempo, del sole e dello stress, a 115 euro per un’ora di trattamento. Perché oggi la remise en forme più mistica e terrena si fa nel monastero. Del resto il Couvent, diventato nel 1999 la prima spa dell’Occitania e frequentato da Brad Pitt & Angelina Jolie, era famoso già nel 1700 per i suoi studi sulle proprietà miracolose delle piante.

Dalla Bretagna al Canada, fino alle comunità buddiste dell’Himalaya, sono centinaia i conventi trasformati in spa. Dal benedettino «Ora et labora» al più secolare «Quiesce», riposa. Ha aperto solo a maggio, ma è già stata celebrata da Time, Newsweek e altri giornali importanti, la spa del Monastero Santa Rosa di Conca dei Marini, sulla Costiera amalfitana, ricavato in un convento domenicano del XVII secolo, già frequentato negli anni Sessanta da Jacqueline Kennedy ed Eduardo De Filippo come luogo di meditazione. Qui ogni camera ha il nome di un’erba officinale e l’ex cucina delle monache è diventata la Citrus suite da 2.500 euro a notte, inaugurata da Alberto e Charlene di Monaco. «Il trattamento più richiesto è il massaggio con l’olio caldo della candela» racconta la direttrice della spa Francesca Speroni «preceduto da uno scrub con polvere di iris, idratante e molto rilassante».

Se a Castel Monastero, borgo medioevale nei pressi di Siena dove si è sposato Wesley Sneijder e Gordon Ramsay ha aperto una scuola di cucina, Claudia Schiffer, Michael Douglas e Kate Moss praticano lo yoga terapeutico di Mosafar Ali, guru della medicina integrata dei reali d’Inghilterra, al Cappuccini resort, in Franciacorta, ex convento cinquecentesco ai piedi del Monte Orfano dove le stanze hanno i nomi dei confratelli di San Francesco, gli ospiti si ritemprano nei percorsi acquatici o nella grotta del silenzio. E ancora: coccole alla soia tra reperti archeologici del I secolo d.C. al Nun Assisi relais & spa museum, all’interno del monastero di Santa Caterina; massaggi panoramici nell’ex convento di clausura delle monache clarisse di Santa Maria della Consolazione, al Castello Aragonese di Ischia. Perché chissà che scegliendo per tornare in forma un luogo di preghiera non venga perdonato il peccato capitale d’avarizia.

Leggi Panorama online

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>