Animali

Perché i cani sbadigliano?

Si credeva che fosse colpa dello stress, ma un gruppo di scienziati giapponesi ha studiato 25 esemplari di varie razze. E ha fatto una scoperta soprendente

 

Chi ha un cane lo sa: se sbadiglia, il suo amico a quattro zampe lo imita. È chiamato "sbadiglio contagioso", è una cosa che succede anche a noi, se vediamo sbadigliare un amico, e i biologi evoluzionisti sostengono che sbadigliamo quando vediamo qualcuno farlo per un fenomeno di empatia. Ma alcuni studi suggeriscono che i cani non sbadiglino per empatia, ma solo perché sono stressati.
Dello sbadiglio nei cani se ne occupa Science, che riporta uno studio presentato su PlosOne. In Giappone un gruppo di scienziati ha filmato e monitorato 25 cani di varie razze per osservare i loro sbadigli e altri movimenti del muso, rilevando nel frattempo anche il battito cardiaco. La maggior parte dei cani reagiva molto di più agli sbadigli del padrone piuttosto che a quelli di estranei. E soprattutto nessuno subiva modifiche nel ritmo cardiaco, come invece accadrebbe in situazioni di stress.

 Il gruppo di ricerca ha concluso che lo sbadiglio contagioso nei cani è della stessa origine di quello umano. Cioé, come molti proprietari di cani possono confermare, anche gli animali hanno qualcosa che assomiglia all'empatia. La domanda adesso, secondo Science, è un'altra: quanta empatia abbiamo noi umani con le altre specie? Sbadigliamo quando vediamo sbadigliare il nostro cane?

© Riproduzione Riservata

Commenti