Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Animali

Ecco gli acari più antichi del mondo

Ritrovati incastonati in alcune gocce d'ambra invertebrati che arrivano dal Triassico, periodo in cui comparivano i primi dinosauri

Due acari e un moscerino di pochi millimetri di dimensione. Poca roba, se non fosse che hanno 230 milioni di anni. Tre minuscole gocce di ambra ritrovate vicino a Cortina d’Ampezzo stanno rivelando qualcosa di incredibile ai ricercatori dell’Università di Padova, di Göttingen e del Museo di Storia Naturale di New York.

Si tratta infatti dei più antichi artropodi (una famiglia di invertebrati) mai ritrovati nell’ambra. I fossili sono risalenti addirittura al periodo Triassico quando, per capirci, stavano comparendo i primi dinosauri e la terra era ancora riunita in un unico continente, la Pangea.

“Prima di questa scoperta" ha spiegato Eugenio Ragazzi dell'Università di Padova "le più vecchie inclusioni di organismi animali in ambra risalivano a circa 130 milioni di anni fa. Ora le lancette del tempo si spostano indietro di ben centro milioni di anni”.

Grazie all’eccezionale stato di conservazione, per due dei tre artropodi sono state coniate anche nuove specie, chiamate Ampezzoa triassica e Triasacarus fedelei, in onore del cortinese Paolo Fedele che nel 1997 ha segnalato il giacimento che ha permesso tutte le successive ricerche. “Grazie al loro adattamento ambientale" hanno concluso i ricercatori "questi minuscoli animali hanno superato le grandi estinzioni al termine del Cretacico (65 milioni di anni fa). Se nel Permiano (252 milioni di anni fa) si erano estinte il 96 per cento di tutte le specie marine e il 70 per cento di quelle dei vertebrati terrestri, questo studio chiarisce che nel Triassico (230 milioni di anni fa) esistevano organismi animali persistenti anche a cambiamenti enormi”.

Tanto da giungere praticamente identici fino ai giorni nostri.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>