Le premesse erano buone. Che sarebbe stata una prima tappa inaugurale con i fiocchi dell'edizione 2017 del tour Panorama d'Italia lo dicevano già le preiscrizioni ai 4 giorni di eventi che hanno investito Torino dal 5 all'8 aprile 2017. E infatti, dalla politica alla musica, dall'arte al lavoro, dalle start-up al cinema, Torino ha risposto con tantissimi soldout.

Da subito. L'incontro con il sindaco Chiara Appendino e poi quello con il Presidente della regione Sergio Chiamparino hanno interessato la cittadinanza chiamata a fare domande e (soprattutto) a cercare risposte dai propri governatori che hanno lanciato le loro proposte politiche sia per il territorio amministrato sia (più a largo spettro) per il Paese.

Interessante anche la chiacchierata con John Elkann, presidente di FCA (ha dichiarato che l'a.d. Sergio Marchionne se ne andrà nel 2019 e sarà sostituito da un manager interno), rappresentante della famiglia Agnelli che tanto ha fatto per Torino e che tanto continua a fare con la sua Fondazione soprattutto nella scuola e nella formazione.



Pieni di giovani, invece, gli appuntamenti dedicati al tema del lavoro sia con una formazione specifica dei capi del personale coordinati da HRC Group su come approcciare i colloqui (soprattutto se si è alle prime esperienze), sia negli incontri organizzati dal magazine Focus su spazio (alla scoperta di Marte), ambiente, alimentazione e storia.

Ma i giovanissimi sono stati protagonisti del concorso 100 libri per una scuola: tre di loro si sono aggiudicati il premio (leggi qui per capire in cosa consiste e come partecipare) e hanno consentito così alla biblioteca del loro liceo (o scuola superiore) di arricchirsi di 100 libri.

Spazio poi alle imprese, vecchie e nuove: dal mondo del riciclo, all'innovazione tecnologica e digitale promossa da colossi come IBM, fino alla farmaceutica italiana. E poi, da una parte hanno tenuto banco le eccellenze consolidate dell'industria piemontese (da Prima Industrie a Gobino ai gelati Pepino), dall'altra è stata la volta delle startup. Anche in questo caso, due neo aziende che partecipano al concorso "Eureka" sono state protagoniste dell'appuntamento dedicato.

Non poteva poi mancare l'intrattenimento: Luca Argentero ha catturato le attenzioni di tante giovani (e meno giovani) con la sua intervista con Piera Detassis (direttore di Ciak) su televisione, cinema e prospettive future sulla sua carriera; i Thegiornalisti hanno catturato la platea con un live dedicato al pubblico di Torino, mentre il Ct della Nazionale Giampiero Ventura ha raccolto moltissimi spettatori intorno alla Nazionale di calcio e alle sue prospettive per farla tornare grande. Come? Puntando sui giovani.

Parola poi al cibo e all'arte. Lo chef Andrea Berton ha prima intrattenuto i tanti curiosi preparando la Lasagna al piccione, ricetta della tradizione ma rivisitata, e ha poi presentato il suo ultimo libro "Non è il solito brodo".

Dal gusto alla vista, la tappa torinese si è aperta con la scoperta dei tesori nascosti di Torino (a piedi e, grazie alla collaborazione con Eicma anche in bici), e si è chiusa con la superba lectio magistralis di Vittorio Sgarbi sul patrimonio artistico della città.

© Riproduzione Riservata

Commenti