È stata una bellissima sorpresa conoscere l'eccellenza di Pavia. La terza tappa del tour Panorama d'Italia alla scoperta del meglio dell'Italia visto da vicino, ha toccato la piccola cittadina lombarda che si è mostrata non solo ricca di vivacità e di entusiasmo ma anche piena di angoli di efficienza ed eccellenza nell'imprenditoria, nella formazione e nella cultura.

- QUI TUTTI GLI EVENTI IN CITTA'

In silenzio, il territorio del pavese sforna start-up di livello e soprattutto, grazie ai finanziamenti messi a disposizione dalla Regione Lombardia, offre opportunità di formazione ai giovani che studiano nelle scuole professionali e che trovano poi una prima occupazione.

Un'intera mattinata è stata infatti dedicata all'incontro con questi ragazzi e con i rappresentanti delle istituzioni che hanno spiegato e raccontato come procede il programma di formazione, apprendistato, laurea plus e master che si articola in tre livelli. Storie di studio e di ingresso nel mondo del lavoro che, nella condizione economica attuale del Paese, assume ancora più rilevanza e valore.

Tutto esaurito anche per la mattinata di formazione organizzata in collaborazione con HRC Group sulle competenze che non possono mancare per i giovani in cerca della prima occupazione o per chi si sta rimettendo in gioco in cerca di un nuovo impiego.

L'eccellenza di Pavia si è poi manifestata non solo tra i grandi imprenditori del territorio ma anche nelle nuove idee di impresa dei giovani startupper che hanno partecipato al Premio "Eureka: L'Italia diventa impresa" (l'azienda selezionata è Stentle).

Conferme sul forte livello di sviluppo e crescita raggiunto dal territorio sono arrivate dal Governatore Roberto Maroni che ha spiegato come la regione Lombardia sia diventata un modello esportabile in Europa.

Di certo la ricchezza culturale della città lascia senza fiato. Dopo il boat tour lungo il Ticino e il bike tour tra le strade della città per conoscerne le bellezze architettoniche e artistiche, il Duomo di Pavia ha accolto, strabordante di pubblico, la lectio magistralis di Vittorio Sgarbi sull'arte del pavese che ha incantato tutti i presenti.

Anche la parentesi culinaria è stata di altissimo livello: lo chef Fabrizio Ferrari ha preparato per il pubblico di Panorama d'Italia il suo risotto con il luppolo selvatico e la food experience successiva ha riempito di soddisfazione la pancia dei presenti.

Dopo la consegna dei 300 libri per la biblioteca della scuola Alessandro Volta (vincitrice del concorso "100 libri per una scuola") è stata la volta della musica e degli incontri d'autore: prima la reunion dei Decibel al Cinema Politeama, poi la musica elettronica di Merk&Kremont al Camillo Disco Club. E mentre Geronimo Stilton incontrava i suoi piccoli amici lettori in piazza della Vittoria, Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, incontrava il suo pubblico per parlare del libro "Ricordiamoci il futuro" e il medico Pierdante Piccioni calamitava l'attenzione dei presenti raccontando la sua storia fatta di 12 anni di memoria perduta e di rinascita.

Immancabili gli incontri su alimentazione, ambiente e spazio in collaborazione con il magazine Focus. In particolare l'astronauta Umberto Guidoni ha accompagnato il pubblico di Pavia in un viaggio tra i pianeti da togliere il fiato richiamando comunque l'attenzione sui danni che si stanno facendo al pianeta e che dallo spazio sono ancora più evidenti.

Ora Panorama d'Italia si sposta in Umbria tra Spoleto, Norcia e Montefalco dal 7 al 10 giugno. Vi aspettiamo!

© Riproduzione Riservata

Commenti