Esteri

Cynthia, la spia dagli occhi verdi

Una vita breve ma molto intensa quella della spia americana al servizio delle principali intelligence mondiali

Amy Elizabeth Thorpe, conosciuta con il nome in codice di Cynthia, è nata a Minneapolis (Usa) il 22 novembre del 1910. Wasp e di famiglia benestante e alto-borghese, era bellissima, intelligente e spregiudicata. Fu arruolata per carpire informazioni e trasmetterle ai Servizi segreti britannici (MI6) e, con le sue spiate, è riuscita a cambiare il corso degli eventi militari, in particolare favorendo lo sbarco degli Alleati in Nordafrica.

Appassionata di letteratura già da bambina, a 11 anni scrive il suo primo romanzo, Fioretta, ambientato a Napoli, che non aveva mai visitato ma solo immaginato.

Nel 1930 si sposa con un diplomatico e lo segue nelle varie sedi: Madrid, Varsavia, in Inghilterra, negli Stati Uniti. Ninfomane, tradisce spesso il marito. A Varsavia viene ingaggiata dal Secret Intelligence Service britannico.

Col suo charme, Cynthia riesce a introdursi nelle alte sfere della diplomazia polacca. È il marzo del 1938, Hitler ha già invaso l' Austria e, soggiogato dal fascino di Cynthia, un diplomatico polacco la informa che subito dopo toccherà alla Cecoslovacchia e alla Polonia.

Il numero uno dei Servizi segreti britannici in Polonia decide di reclutarla subito. C' è stato anche un italiano nelle grinfie di Cynthia, l' ammiraglio Alberto Lais che da Roma, dov'era a capo dei Servizi segreti della Marina militare, fu mandato a Washington, presso la nostra Ambasciata.

Il controspionaggio britannico chiese a Cynthia il codice cifrato dell' ufficio dell'addetto navale italiano, e di scoprire le motivazioni della sua missione in America.

In seguito, le è stato affidato l'incarico di penetrare nell' ambasciata francese a Washington (che rappresentava la Francia collaborazionista di Vichy) e prendere tutti i documenti riservati che riusciva ad arraffare. L'addetto stampa dell'ambasciata, Charles Brousse, s' innamorò perdutamente di lei e divenne il suo secondo marito.

Finita la guerra i due andarono a vivere in un castello dei Pirenei, lo Château de Castellnou, nel sud della Francia, dove è morta a 53 anni.

© Riproduzione Riservata

Commenti