E’ ufficiale: Rodotà è il candidato di Gazzada Schianno

E’ un po’ come se io bussassi alla porta di casa vostra (con un toc toc rumoroso) per reclamare con insistenza: “Eleggetemi capo del vostro condominio, sono la candidata della Città”. Voi sareste comprensibilmente infastiditi, e mi rintuzzereste: …Leggi tutto

grillo.jpg

E’ un po’ come se io bussassi alla porta di casa vostra (con un toc toc rumoroso) per reclamare con insistenza: “Eleggetemi capo del vostro condominio, sono la candidata della Città”. Voi sareste comprensibilmente infastiditi, e mi rintuzzereste:  ”Ma chi ti ha eletto candidata della Città?”, entità questa non meno astratta della Rete. Certo, replicherei io, sono la persona deputata ad amministrare il vostro condominio, mi ha scelto la Città a gran voce; e se voi vi azzardate a votare di testa vostra e a decidere a maggioranza una soluzione diversa, sappiate che occuperò il vostro cortile in segno di protesta contro il “colpo di condominio”. Non si tratta così la candidata della Città. Non potete sottrarre a me la guida del vostro Condominio. Ve l’ho detto, sono la candidata della Città.
Se poi voi scopriste che la presunta legittimità, di cui mi pretendo titolare, deriva in realtà non dal voto dei 2milioni e mezzo di cittadini romani, ma da appena cinque suffragi che corrispondono più o meno ai voti dei miei parenti stretti, avreste allora tutto il diritto di mettermi a tacere con un laconico: “Sei un pagliaccio”.

Finalmente oggi vengono pubblicati i dati delle Quirinarie che si sono tenute lo scorso 15 aprile. Che c’entra? Vedrete che c’entra eccome. Ricorderete che, dopo le rinunce di Milena Gabanelli e  di Gino Strada, la preferenza dei 5Stelle si è attestata sul nome di Stefano Rodotà. Dai numeri resi oggi disponibili viene fuori che “il candidato degli italiani”, come sentenziato da Grillo e pedissequamente ripetuto dai parlamentari 5Stelle, è stato votato da 4.677 persone, più o meno  gli abitanti di Gazzada Schianno, nel Varesotto. In altre parole, nella narrazione di Grillo e dei suoi seguaci, Rodotà è diventato il “candidato degli italiani” perché votato da 4600 anime sul blog di Beppe Grillo. Non c’è che dire, pagliacci che un tempo almeno facevano sorridere.

twitter @AnnalisaChirico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti