Politica

Luca Lotti: "Il Pd è un partito unito"

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio rassicura: "La riforma del Senato è un capitolo chiuso. Non vedo pericoli di scissione". E su Finanziaria e pensioni...

luca-lotti

Luca Lotti - Roma, 11 settembre 2015 – Credits: ANSA/GIORGIO ONORATI

"Siamo convinti delle nostre politiche e siamo convinti di fare la nostra parte". Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Luca Lotti, oggi a Catanzaro per inaugurare una sede del Pd, ha lasciato dichiarazioni a tutto tondo sull'emergenza immigrazione, sulla riforma del Senato e sulla solidità del Partito Democratico.

La riforma del Senato: capitolo chiuso

"Non credo ci siano margini per la riforma dell'articolo 2" ha detto. "Comunque vediamo - ha aggiunto - siamo disponibili a tutto, parliamo, discutiamo, trattiamo purchè, e lo abbiamo detto mille volte, non si torni indietro, non si riparta daccapo e purchè la riforma venga approvata il prima possibile".

- LEGGI ANCHE: Perché l'articolo 2 della riforma del Senato è così importante

"Quello della Legge elettorale è un capitolo chiuso" ha poi aggiunto Lotti. "Non credo sia opportuno nemmeno riaprire questa discussione. Ora approviamo la riforma del Senato e poi vedremo tutto il resto. In questo momento è più importante portare a casa il risultato su questa riforma".

"Sono ottimista perchè cerchiamo sempre il dialogo" ha detto. "L'abbiamo sempre ripetuto - ha aggiunto - sia all'interno del Pd che con le altre forze che sostengono il Governo, che sono convinto saranno leali e manterranno la parola data. Non vedo troppi problemi. Lavoreremo sino all'ultimo secondo per trovare un accordo convinti però che i numeri in Parlamento non mancheranno".

Il Pd, partito che resta forte

"Non vedo mai pericoli di scissione. Siamo sempre per il dialogo e il confronto diretto, anche aspro, all'interno del partito ma poi il Pd fa sempre il Pd, che è un partito unito" ha spiegato Lotti. "È un Pd che riesce sempre a fare la propria parte e che sta portando avanti politiche importanti. La scissione sarebbe un errore gravissimo, non voglio neanche pensarci".

La riforma delle pensioni, forse nel 2018

Non è mancato uno scambio di battute sulla riforma delle pensioni. "Riforma delle pensioni al 2018? Vediamo. Intanto stiamo lavorando su una Finanziaria che porta avanti un taglio delle tasse importante" ha dichiarato Lotti. "Tutti i partiti, tutti i politici - ha aggiunto - promettono sempre tagli di tasse che non avvengono mai. Noi già nella prossima Finanziaria faremo un taglio importante delle tasse e poi valuteremo nelle Finanziarie dei prossimi anni come intervenire anche sulle pensioni".

© Riproduzione Riservata

Commenti