Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Politica

Legge elettorale, ci terremo la "porcata"

Secondo l'ex ministro leghista è questo l'interesse convergente dei più grandi partiti italiani

calderoli

Calderoli

Appena tornato a Roma per modificare la sua creatura, ovvero la legge elettorale detta «Porcellum« perché lui stesso la bollò ironicamente come “una porcata”,  il leghista Roberto Calderoli, intercettato da Panorama.it in un Transatlantico ancora deserto, confessa: «Ci sono tifosi del porcellum a sinistra  ma anche a destra».  Quindi, c’è stallo sulla legge elettorale perché alla fine tutti vogliono tenersi «la porcata»?

«La vuole il centrosinistra alla Camera, ma al Senato la preferirebbe il centrodestra». E perché? «Alla Camera è ovvio che il centrosinistra  la vuole perché facendo la coalizione (modello foto di Vasto ndr) vincerebbe, secondo i sondaggi, ma al Senato, il centrosinistra non la vorrebbe perché ci sono delle simulazioni dalle quali emerge che verrebbe messo in difficoltà da Grillo».  A Palazzo Madama, infatti, anziché il premio nazionale per la coalizione, vige il premio rtegionale.  Come si troverà la “quadra”, per dirla alla maniera di Umberto Bossi? «Il modello tedesco (metà proporzionale metà collegi) può essere la soluzione». Sennò, resta «la porcata».

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>