Politica

Formigoni: "Io mi salverò e farò pentire i moralisti snob"

In un'intervista a Panorama in edicola domani il governatore della Lombardia respinge le accuse della Procura di Milano

Roberto Formigoni (Lapresse)

"Le vacanze? Sono affari miei". Roberto Formigoni, governatore della Lombardia, respinge al mittente tutte le accuse della Procura di Milano.

E va all’attacco dei giornali, La Repubblica e il Fatto Quotidiano su tutti, che secondo lui hanno perpetrato un’aggressione senza precedenti a suon di verbali secretati e manipolati ad arte.
"Niente da obiettare sull’azione della magistratura. Contro di me c’è invece un’aggressione mediatica e politica fortissima. Hanno pubblicato verbali secretati e li hanno falsificati", afferma il governatore, che in un’intervista a Panorama, in edicola da giovedì 19 luglio, mostra le presunte incongruenze dell’inchiesta avviata dai magistrati di Milano.

Il presidente della Regione Lombardia non teme di perdere consensi. Le persone pensano: “Formigoni lavora 14 ore al giorno: ogni tanto è giusto che vada al mare”. Oh, i lombardi sono gente concreta. E sono contenti, perché, sanno che ogni tanto il loro presidente pianta lì Milano, va in Sardegna e dato che non ha una barca sua, accetta qualche invito. Il resto è solo moralismo da intellettuali che si scandalizzano e si mettono a fare la predica dalla loro barca" aggiunge il governatore.

© Riproduzione Riservata

Commenti