Politica

Emma Bonino, la donna che ispira più fiducia in politica

Un sondaggio del settimanale Grazia incorona l'esponente radicale

Emma Bonino durante i funerali di Mariangela Melato nella chiesa degli artisti a Piazza del Popolo, Roma, 12 gennaio 2013. ANSA / ANGELO CARCONI

E’ Emma Bonino la “quota rosa” più affidabile in  politica, secondo le donne italiane. E’ il risultato di un sondaggio di  Swg - condotto in esclusiva per Grazia - che ha incoronato la  vicepresidente del Senato (con il 22% delle preferenze), scelta tra  cinque volti rappresentativi dell’impegno femminile in politica. Dietro  la senatrice radicale si piazzano infatti Emma Marcegaglia (16%),  Susanna Camusso (11%), Giorgia Meloni (9%) ed Elsa Fornero (4%). Il  sondaggio - pubblicato questa settimana sul magazine diretto da Silvia  Grilli - ha coinvolto un campione di 500 donne tra i 25 e i 55 anni (su  1300 contatti complessivi), con l’obiettivo di fotografare le preferenze  delle elettrici riguardo al ruolo delle donne in vista delle prossime  consultazioni di febbraio.
Per  il 38% delle intervistate nessuno dei cinque profili proposti ispira  abbastanza fiducia, ma il 66% auspica comunque una maggiore presenza  femminile in politica, con ai posti di comando “una donna in quanto  donna”.
Secondo le intervistate,  infatti, una donna è in grado di garantire più concretezza (53%), più  onestà (14%) e più empatia (8%), anche se una su quattro non attribuisce  a priori nessuna garanzia in più alle donne rispetto ai colleghi  uomini.

© Riproduzione Riservata

Commenti