Politica

Berlusconi da Santoro ha conquistato il 3-4% degli indecisi

Lo rivela un sondaggio in esclusiva per Panorama in edicola dal 17 gennaio di Euromedia Research

Un'immagine della puntata di Servizio Pubblico con ospite Silvio Berlusconi (credits: Ansa/fermo immagine La7)

Tra il 3 e il 4 per cento: è questa la percentuale di elettori indecisi che ora dice di voler votare Pdl dopo avere visto in tv la puntata di «Servizio pubblico» del 10 gennaio, quella che ha avuto Silvio Berlusconi come ospite.

E’ quello che emerge dai focus group di Euromedia Research , condotti in esclusiva per Panorama, che il settimanale pubblica sul numero in edicola da domani, giovedì 17 gennaio.

Il voto che i focus group attribuiscono alla performance di Berlusconi (da un minimo uguale a 0 e un massimo uguale a 10) è così risultato: 8,51 per gli elettori del Pdl; 7,43 per i delusi; 7,34 per gli indecisi.
Nei focus group sono stati inclusi tre tipi di elettori: oltre a quelli che hanno dichiarato di votare Pdl, le domande sono state poste a elettori delusi dal partito di Berlusconi e a indecisi.

«L’ottima performance di Silvio Berlusconi è dipesa dalla capacità di anestetizzare i suoi avversari» dice a Panorama Alessandra Ghisleri, direttrice dell’istituto demoscopico. «L’autoadrenalina di Berlusconi ha reso Michele Santoro e Marco Travaglio meno spavaldi».

Sulla scia di questi risultati, Ghisleri afferma che, «il centrodestra è in grande rimonta». Si attesterebbe infatti al 34,2% (con il Pdl al, 23%) a poco più di 4 punti percentuali dal Pd
(38,7%). Magro il risultato della lista Monti al 12%.

Nel 2006 Euromedia Research fu l’unico istituto a prevedere il «pareggio tecnico» tra Silvio Berlusconi e Romano Prodi, mentre tutti gli altri sondaggisti davano in netto vantaggio il secondo.

© Riproduzione Riservata

Commenti