Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Politica

Al candidato Ambrosoli piace vincere facile

Pizzul si ritira dalla corsa (gratis?). La cancellazione delle primarie è sempre più vicina

Il candidato alle primarie Umberto Ambrosoli, (Foto Cosima-Scavolini/Lapresse)

Venerdì 16 novembre

Il candidato del PD, Fabio Pizzul, ritira la sua corsa alle primarie del centro-sinistra. Sul suo blog l'ex consigliere regionale scrive: “Ritiro la mia disponibilità a partecipare alle primarie e mi metto a disposizione della necessaria e possibile sintesi che emergerà dal confronto e dalla partecipazione”. Una formula fumosa che rivela un retroscena fatto di incontri segreti, intese e accordi tra le segreterie di partito e il candidato “civico” e “indipendente” Umberto Ambrosoli.

Pizzul, raggiunto al telefono, promette di offrire la sua disponibilità alla campagna elettorale dell'avvocato. In cambio di cosa? Un assessorato? “Non abbiamo parlato di questo”, si smarca. In realtà l'avvocato starebbe cercando di convincere gli altri concorrenti rimasti in corsa, proprio in questi giorni, a ritirare la propria candidatura. Giulio Cavalli ancora non scioglie la riserva sulla sua partecipazione, ma polemizza con lo staff di Ambrosoli che sembra simpatizzare verso una politica “montiana” e di “commissariamento della regione”, come ha dichiarato a Panorama.it Beniamino Piccone.

Ho un elettorato di sinistra a cui rispondere – dice l'attore – ma di sinistra mi pare sia rimasto poco qui”. Il suo partito, Sel, sembra avere le idee ancora meno chiare, e oscilla tra un endorsement pieno ad Ambrosoli e un passo indietro nei comunicati ufficiali. Rimangono in gara (per il momento) la Kusterman, Biscardini e Andrea di Stefano. Pare ormai chiuso l'accordo sulla data del voto, il prossimo 10 marzo, come ha dichiarato Napolitano. Intanto, il figlio dell'eroe borghese lancia la sua campagna elettorale, chiedendo aiuto a quella “società civile” che tanto ricorre nei suoi discorsi: “Chiedo a tutti coloro che intendono sostenermi e aiutarmi nella campagna elettorale di scrivermi un messaggio privato con l'attività/professione, provincia di residenza e una mail. Grazie in anticipo”. Sulla nuova pagina facebook “Io sto con Ambrosoli” il motore della macchina s'è già acceso.

sabato 17 novembre

Sul sito www.primarielombardia.it viene pubblicato il tanto agognato comitato promotore che dovrà istituire le regole della corsa alle primarie del centro-sinistra. Tra i componenti di spicco appaiono Piero Bassetti, Nando della Chiesa e lo stesso sindaco Giuliano Pisapia che aveva negato, qualche giorno fa, la sua partecipazione. Quel Pisapia - ironia della sorte - che difese, nel 1987, Robert Venetucci: il sicario inviato da Sindona a uccidere il padre di Umberto, Giorgio Ambrosoli.

Nel comitato, come promesso, i partiti appaiono rappresentati dagli amministratori locali, come il sindaco di Lodi Lorenzo Guerini, tra i più convinti sostenitori di Matteo Renzi. Il resto è affidato al mondo dell'associazionismo: dalla scuola, alle questioni ambientali, all'immigrazione, all'Associazionismo Banca Etica con Sabina Siniscalchi. Sul sito si può leggere anche il Manifesto per la Lombardia, che traccia le linee guida - il futuro, l'Europa, il lavoro, il welfare - su cui poggerà il futuro programma elettorale.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>