Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Esteri

I cinesi di Hong Kong fanno a gara per scegliersi i nomi più strani

Hitler, Maria Goretti, Saffo, Orso, Balena, Diavolo, Clorofilla, Melassa, Rolex e Bambi: alcuni dei nomi più alla moda

Hong Kong

Hong Kong   (Hong Kong Tourism Board www.discoverhongkong.com )

Come ti chiami? Hitler. E tu? Maria Goretti. E tu? Saffo. E ancora Orso, Balena, Diavolo, Clorofilla, Melassa. O Chanel, Rolex e LV. O ancora Dada, Winnie, Bambi, Magnum. E persino Ice, Cola e Contanti.

Dove siamo? Purtroppo non in un asilo in cui le maestre si sono divertite a chiedere ai loro alunni di attribuirsi a vicenda nomi bizzarri. Nella loro versione italiana ma anche inglese, francese, spagnola e portoghese, per evitare monotone ripetizioni. Ma in tribunale, a scuola, in banca e al supermercato. Rigorosamente a Hong Kong. Dove la mania di attribuirsi nomi "speciali" e "unici" è arrivata al punto da spingere tanti a non accontentarsi più dei "classici" Marco, Richard, Miguel e Philippe. E a scegliere di limitare la banalità di comunissimi cognomi come Ng, Chan e Lee con nomi scelti, nella maggior parte dei casi, per la loro musicalità piuttosto che per il loro significato. Perché i vari Hitler, Maria Goretti e Saffo che ho incontrato a Hong Kong non sapevano nulla della storia dei personaggi cui, inconsapevolmente, si erano ispirati.

Diverso il caso degli Ice e dei Cash. Perché una Ice Wong è stata recentemente arrestata per possesso di anfetamine (Ice), e una Cash Leung è finita in prigione per aver pagato diverse corse in taxi con contanti (cash, in inglese) falsi.

Se fino a qualche tempo fa nell'ex colonia britannica ai cinesi veniva attribuito un nome inglese alla nascita, per permettere loro di integrarsi meglio in una società in cui l'istruzione era di stampo anglosassone e i locali erano spesso discriminati dai "veri" cittadini del Commonwealth, oggi è difficile che qualcuno decida di chiamare i propri figli Kate o William, perché l'aspetto più importante nelle scelte del nome è quello di identificarne uno che resti "unico" per tutta a vita. E allora sono gli accostamenti più bizzarri a prendere il sopravvento.

Tant'è che oggi il numero di cinesi di Hong Kong dai nomi insoliti ha superato il 10% anche nelle statistiche ufficiali. Un dato che ha spinto qualcuno a scegliere nomi storpiati pur di assicurarsi di non essere copiati. Qualche esempio? Decembr e Februar.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>