Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
News

Obama in Myanmar: Aung San Suu Kyi icona della democrazia

Il presidente americano nella prima storica visita nel Paese: ''Sono venuto qui per porgere la mia mano in amicizia". La leader dell'opposizione birmana invita alla cautela: ''Bisogna stare attenti a non essere ingannati da un miraggio di successo''

 

Barack Obama arriva in Myanmar per una visita storica. Obiettivo: sostenere le riforme politiche in corso. ll Presidente statunitense è stato ricevuto da Aung San Suu Kyi,  nella sua abitazione di Rangoon, la stessa dove la leader  dell’opposizione democratica birmana ha trascorso oltre 15 anni agli  arresti domiciliari.

Il Paese da un anno e mezzo ha deciso di  chiudere i conti con la  dittatura militare, ma i due premi Nobel per la Pace invitano a non  abbassare la guardia: “Il momento più difficile di una transizione arriva quando si pensa che  il successo sia alla portata – ha spiegato San Suu Kyi – Ecco perché  dobbiamo stare molto attenti a non farci illudere dal miraggio del  successo. Stiamo lavorando per la vittoria del nostro popolo e per  l’amicizia dei nostri due Paesi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>