Esteri

AAA verginità vendesi. Per 800.000 dollari

Una studentessa americana offre all'asta on line la sua virtù. Per soldi, trasgressione e perchè è una cosa "rara" essere vergine a 28 anni

– Credits: L'homepage del sito australiano Virgins Wanted (Getty Imagines / Greg Wood)

La prima notte d'amore venduta al miglior offerente. A 28 anni, questa bionda e avvenente ragazza ha deciso che è più giusto contrattare la propria virtù piuttosto che donarla. Elisabeth Raine è solo uno pseudonimo, ma è già diventato famoso in tutto il mondo. L'asta si chiude mercoledì sera e la studentessa di medicina americana (almeno così dice) è pronta a mantenere la promessa: concedere la propria verginità a chi più di tutti gli altri la desidera. A chi, quindi, offre più soldi. 

Aperta da giorni sul suo sito, la gara per aggiudicarsi il premio ha raggiunto cifre importanti. L'ultima offerta era di 800.000 dollari. Non pochi per 12 ore d'amore, come prevedono le clausole dettate da Elisabeth nel suo blog . Dodici ore da sola con il suo Principe Verde (come il colore dei dollari) per una prima volta che - ha specificato la ragazza - non può contemplare assolutamente una cosa: il sentimento. Il mistero, il fascino, il sesso, ci devono, possono essere, ma il resto rimane fuori dalla porta.

L'infanzia in Arabia Saudita

L'asta è stata un grande gioco. Elisabeth si è svelata a poco a poco. Prima solo raccontandosi, poi mettendo alcune immagini con il volto coperto, infine, rivelando anche quello. Una cosa rimane nascosta: la sua vera identità. La dirà solo a colui che trascorrerà la notte con lei.

Per ora di Elisabeth si sa solo quello che lei stessa ha scritto. Se la ragazza dice la verità, ha trascorso l'infanzia in Arabia Saudita perché suo padre lavorava nel settore del petrolio, sua madre è morta quando aveva 10 anni e lei studia ancora nonostante abbia già preso un paio di diplomi. E'vergine a 28 anni perché non ha avuto il tempo prima - o la priorità - di cercarsi un fidanzato. Chi non crede che sia illibata, può accedere agli esami clinici che accertano questa verità, ha specificato sul suo blog.

Non lo fa solo per soldi, dice. Quelli sono importanti per pagarsi la retta universitaria, ma non ne avrebbe quel disperato bisogno. Lo fa perchè pensa che la sua verginità abbia un valore (da monetizzare),  perchè è un verginità "rara". E'la virtù, scrive, di una donna "matura, con una importante preparazione accademica alle spalle e con un presente di indipendenza economica".

Il precedente di Catarina

I soldi che le arriveranno non li userà solo per sé. Un terzo verrà donato a qualche associazione che si occupi dell'educazione delle donne in un paese in via di sviluppo. Un tema di cui ha parlato spesso nel suo blog Musings of a Vergin Whore (Riflessioni di una puttana vergine). Almeno questo è ciò che la bionda e giovane americana racconta. La transazione del denaro non avverrà negli Stati Uniti, ma in Australia, per evitare le leggi americane sulla prostituzione. Elisabeth sa come muoversi, nonostante si presenti al mondo come una semplice studentessa.

La Raine (o come si chiama) segue così le orme di Catarina Migliorini la modella brasiliana che nel 2013 mise all'asta on line la sua verginità ma che alla fine non consumò l'incontro con il milionario giapponese che le aveva offerto più di 700.000 dollari. Invece del cinquantenne atteso, si presentò un giovane. Lui non pagò. Lei, invece, non paga decise di rilanciare con una seconda asta alla ricerca di un'offerta milionaria di matrimonio. Si fece vivo un principe arabo (vero). Anche in questo caso, però, alla fine, ci fu un nulla di fatto. Il terzo tentativo di Catarina è di qualche mese fa: realizzare un reality show con il premio finale.

In realtà sembra tutto partire da lì: dall'idea di un filmaker australiano Justin Sisely che aveva messo in piedi un controverso progetto Virgins Wanted (che voleva filmare le vite di alcuni giovani illibati che avevano deciso di concedersi per soldi) al quale aveva partecipato Catarina e qualche altro giovane, tra cui un ragazzo russo la cui verginità venne comprata da una donna brasiliana per 3.000 dollari. La storia sembra ripetersi con Elisabeth. Se sarà uguale, lo sapremo solo dopo la prima notte d'amore. Se ci sarà.

© Riproduzione Riservata

Commenti